1

I libri italiani protagonisti della fiera internazionale del libro di Doha

La cultura non è mai passata di moda, né è mai dedicata solo ad un determinato tipo di platea.  Sicuramente,però, sono tantissimi i libri dedicati ai bambini. È questo il caso dello stand allestito dall’ambasciata d’Italia in Qatar nell’ambito della Fiera Internazionale del Libro che si aprirà domani a Doha .

Il padiglione, secondo quanto s reso noto dalla ambasciata italiana a Doha,è uno dei più grandi dell’esposizione ed è stato creato in collaborazione con “Reggio Children”. Questa è un’organizzazione per la formazione e la promozione dei diritti dell’infanzia che è conosciuta a livello internazionale per i suoi metodi educativi.

È stato previsto per questo evento un fitto programma di esibizioni, letture e percorsi interattivi. lo scopo di tutto questo è quello di avvicinare i più piccoli, compatibilmente a quanto impongono le regole sanitarie, ai libri.

Nell’ambito della fiera internazionale del libro di Doha sarà offerta ai più piccoli la possibilità di esplorare ed imparare attraverso i libri, illustrazioni e attività. Tutto rigorosamente made in italy. Proprio per questo il padiglione proporrà tutto una selezione di libri scritti dai più grandi autori italiani o pubblicati da case editrici del bel paese da consultare liberamente.

Inoltre, nel calendario sono previste attività gratuite per i bambini.

Uno degli eventi più attesi sarà la presentazione delle versioni in arabo di due fiabe di Gianni Rodari. Sono questi la torta in cielo è le fiabe lungo un sorriso.

Gli appassionati di Rodari avranno anche la possibilità di accedere all’esposizione illustrazioni di Gianni Rodari. Una selezione di immagini realizzate da ventuno artisti  diversi esposti per la prima volta nell’ambito della fiera del libro di Bologna e per la prima volta esposti in catar.

Dalla letteratura si passerà poi alla pittura. Tra gli ospiti attesissima Enrica Pizzicori , artista specializzata in illustrazioni per bambini e autrice del logo del padiglione per i ragazzi.

Questa iniziativa dimostra come tanto per l’Italia quanto per il Qatar sia importante a visitare i bambini sin da piccolissimi alla cultura e alla lettura.