4shared
9.6 C
Napoli
sabato, 4 Dicembre 2021

Green Pass Ue: firmato il regolamento per il pass vaccinale

Arriva la firma dalle istituzioni per il regolamento del Green Pass Ue: cos'è, a cosa serve e quali sono i requisiti per ottenerlo

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Green Pass Ue: finalmente si chiariranno le modalità per ottenerlo. Arriva la firma delle istituzioni per il regolamento del pass vaccinale europeo. Saranno, quindi, facilitati per quest’estate gli spostamenti nei confini dell’Unione.

David Sassoli per il parlamento, Ursula von Der Leyen per la commissione e Antonio Costa per il consiglio Ue hanno firmato a Bruxelles il regolamento che istituisce il Green Pass. Entrerà in vigore a luglio.

Dal primo luglio il Pass sarà un diritto per tutti i cittadini europei che soddisfino i requisiti. Il pass vale per chi ha ricevuto entrambe le dosi di vaccino, per chi è guarito dal Covid-19 e per chi si sottopone ad un test e risulta negativo.

Che cos’è il Green Pass Ue e a che cosa serve

L’obiettivo del certificato digitale è di consentire spostamenti in sicurezza nei confini dell’Unione europea. Il certificato permetterà a coloro che ne rispettano i requisiti di non essere sottoposti ad ulteriori quarantene o test quando viaggiano all’interno dell’Unione.

La Commissione ha, inoltre, mobilitato 100 milioni di euro per il sostegno di emergenza agli Stati membri: gli Stati membri potranno fornire test rapidi e molecolari a prezzi accessibili. Il regolamento avrà valore per 12 mesi a partire da luglio 2021.

Pass vaccinale: da chi sarà rilasciato?

Il Green Pass Ue sarà rilasciato dalle autorità nazionali a titolo completamente gratuito in formato cartaceo o digitale. Riporterà un codice Qr che consentirà di verificarne l’autenticità in tutta Europa.

La piattaforma informatica messa a disposizione dall’Unione per il pass diventerà operativa a partire da inizio mese. Alcuni Stati membri hanno già cominciato a distribuire il Green Pass.

Requisiti: vaccinati, guariti e negativi

Per quanto riguarda i guariti da Covid-19, questi dovrebbero essere esentati da ulteriori test per i 180 giorni successivi all’ultimo tampone positivo. Il Green Pass Ue potrà essere rilasciato a partire dall’undicesimo giorno dopo il test, quindi alla fine del periodo di contagiosità.

Per i vaccinati, il pass sarà valido a partire dal 14° giorno dopo l’ultima dose ricevuta. In viaggio, i cittadini europei che hanno ricevuto entrambe le dosi e il pass sono esentati da quarantene ed ulteriori test. Nel caso dei guariti da Covid-19 basta anche una sola dose di vaccino anche se c’è il rischio che, con una sola dose, il paese ospitante richieda ulteriori test.

Per chi non è né vaccinato né guarito non resta che sottoporsi a test che sarà riconosciuto all’estero grazie al Green Pass. Per i testi Pcr molecolari la validità è 72 ore, per quelli rapidi antigenici 48 ore. Gli Stati membri hanno la possibilità di modificare il periodo di validità a propria discrezione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli