24.3 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

” Grazie”, la moneta dedicata al personale sanitario nel 2021

Da non perdere

Chi più del personale sanitario va ringraziato per l’anno che sta per concludersi? Sono loro, i medici, gli infermieri, e tutto il personale, che lavora strenuamente da un anno negli ospedali di tutta Italia. Per il grande servizio svolto, nel 2021 verrà creata una moneta in loro onore.

Si intitola “ Grazie“, la moneta che testimonierà il grande riconoscimento italiano verso tutti i medici,infermieri e le altre professioni dell’ambiente sanitario. Saranno circa 3 milioni di pezzi, dal valore di due euro, sopra incisi un uomo e una donna con il camice e la mascherina; lui con una cartella sotto braccio, mentre lei con uno stetoscopio al collo, circondati da una croce rossa e da un cuore e con la scritta GRAZIE in maiuscolo.

La moneta che circolerà nel 2021, sarà un omaggio per tutti i medici deceduti nel corso della pandemia. Ricordiamo che ad oggi sono circa 263 i medici morti.

Importanti immagini di questo anno doloroso saranno sicuramente quelle circolate nei mesi precedenti di infermieri e medici stremati dalla fatica, che hanno assistito alla morte di migliaia ci italiani; oppure quella dell’infermiera Alessia Bonari con il volto segnato dai lividi per la mascherina, alla fine di un turno massacrante:

” ...ho paura anche io, ma non di andare a fare la spesa, ho paura di andare a lavoro. Ho paura perché la mascherina potrebbe non aderire bene al viso…o magari le lenti non mi coprono del tutto gli occhi e qualcosa potrebbe essere passato. Sono stanca fisicamente perché i dispositivi di protezione fanno male, il camice fa sudare e una volta vestita non posso più andare in bagno, o bere per sei ore. Sono stanca psicologicamente…ma questo non ci impedirà di svolgere il nostro lavoro come abbiamo sempre fatto. Continuerò a curare e prendermi cura dei miei pazienti…” – così scriveva l’infermiera Alessia qualche tempo fa sui sui suoi social.

; oppure quella dell’infermiera Elena Pagliarini, ancora più forte, mentre crolla dalla stanchezza davanti il computer, su di una scrivania.

La moneta è dedicata proprio a queste persone, che hanno lottato e continuano a lottare quotidianamente contro il covid, timorosi ogni giorno della loro salute e quella dei loro cari. Personale sanitario che sostituisce le persone di famiglia dei pazienti, che li rincuora quando sono spaventati e temono di morire.

Ogni giorno scendono a lavorare, ed hanno un solo obiettivo in testa: riuscire a salvare quante più persone possibili. Non sempre è possibile, qualcuno muore purtroppo, ed hanno il duro compito di riferirlo a cari del defunto; ma molti per fortuna sopravvivono, e la gioia ripaga di tutta la fatica fatta.

La pandemia ha reso evidente una cosa: la sanità è un organo che non deve mai essere lasciato indietro, non bisogna più ricadere negli errori precedenti, bisogna continuare a sostenerla, ad investire nella ricerca, a tutelare il personale sanitario che ogni giorno rischia la vita per tutti.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli