4shared
13.3 C
Napoli
domenica, 28 Novembre 2021

Granita siciliana di limone

Da non perdere

La gustosa granita siciliana, quella classica, dal retrogusto amarognolo del succo di limone, è una delle delizie italiane preferite nel periodo estivo. Esportata nel resto d’Italia, la granita siciliana è diversa dalle classiche granite, in quanto il composto non diventa mai del tutto compatto, ma viene, di volta in volta, pestato e girato continuamente per dar vita ad un impasto che si scioglie direttamente in bocca.

Le origini della granita risalgono alla sponda sud del Mediterraneo, precisamente all’arte culinaria degli arabi; ma a ‘ereditare’ l’arte di lavorare il succoso dolce e a fare il cosiddetto ‘lavoro sporco’ erano i nivaroli, uomini che durante l’inverno andavano sull’Etna, o su altri monti, a rastrellare la neve per poi conservarla nelle neviere e utilizzarla, ancora fresca, per il periodo estivo. Per conservare la neve la si sotterrava nel terreno e la si ricopriva di cenere vulcanica, ancora oggi è possibile trovare i pozzetti all’interno dei quali veniva conservata la neve. In estate poi veniva ricoperta di paglia e portata a valle su carretti inserita in sacchi di juta. Per dare sapore al concentrato di neve veniva versato sul composto del succo di limone o altri tipi di sciroppi al gusto di frutta o caffè e mandorle. Nel XVI secolo alla neve fu aggiunto il sale marino, rendendo la granita ancora più refrigerante e fresca; fu costruito il pozzetto, ossia un contenitore di legno con una manovella da girare per evitare di creare grossi pezzi di ghiaccio raggrumati. Ad oggi la neve è stata rimpiazzata da acqua, miele e zucchero e il pozzetto da un macchinario utile a produrre un amalgama cremoso.
Ecco la ricetta della granita siciliana di limone.

granita di limone
Granita di limone

Ingredienti:
Acqua, 500 ml di succo filtrato, zucchero, limoni, 250 gr di semolato

Preparazione:
Far bollire l’acqua e aggiungervi lo zucchero; una volta sciolto lo zucchero spegnere il fuoco e lasciar raffreddare il liquido zuccherato ottenuto. Nel frattempo tagliare i limoni in due parti e premerli filtrando il succo con un colino, ottenendo 500 ml di succo. Unire il succo di limone all’acqua zuccherata, mescolare il tutto e conservarlo nel freezer in un contenitore di metallo o di plastica. Dopo circa mezz’ora tirare dal freezer il contenitore e rigirare il composto schiacciando i pezzetti di ghiaccio formatisi. Questa operazione va ripetuta per altre 2 o 3 volte ogni mezz’ora.

Per una variante della granita al limone, si può aggiungere al composto un po’ di vodka o gin.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli