4shared
5.6 C
Napoli
domenica, 23 Gennaio 2022

Giugliano: ritorna “Facimme Coccose”

Da non perdere

Ritorna a Giugliano la terza edizione della manifestazione “Facimme Coccose” ideata e realizzata dall’Associazione A. De Cristofaro, una manifestazione a scopo sociale che ha fin dalla sua prima edizione  l’intento di aggregare un popolo che ha voglia di ribellarsi alle problematiche che lo attanagliano quotidianamente e vorrebbe divertirsi e vivere spensierato come merita. La kermesse si svolgerà nella centralissima e sempre più viva Piazza Gramsci (che aspetta solo la riapertura dello storico bar Chalet per ritornare a brillare appieno), sabato 20 e domenica 21 dicembre con inizio dalle ore 19.

Salvatore D'Alterio, Raffeale D'arienzo, Vincenzo Nacchia. Organizzatori di "Facimme Coccose "
Salvatore D’Alterio, Raffeale D’arienzo, Vincenzo Nacchia. Organizzatori di “Facimme Coccose “

Le prime due edizioni si sono svolte in forma rionale presso via Palmiro Togliatti in autunno, ma visti gli ottimi risultati raggiunti, quest’anno i principali organizzatori di tale evento e cioè i signori Vincenzo Nacchia, Salvatore D’Alterio e Raffaele D’Arienzo approfittando anche di un bando comunale atto a rilanciare il Natale a Giugliano, hanno deciso di cambiare location e periodo per attirare ancora maggiore interesse intorno a questo fantastico progetto per la popolazione, autofinanziato e senza scopo di lucro. Per far conoscere a tutti i cittadini di Giugliano e non solo cosa è realmente “Facimme Coccose” abbiamo avuto l’onore ed il piacere noi di XXI Secolo d’intervistare il Sig. Raffaele D’Arienzo, che molto gentilmente ci ha illustrato il programma ed il vero senso della kermesse.

Caro Sig. Raffaele siete ormai giunti alla terza edizione della manifestazione culturale “Facimme Coccose”, che grazie a lei e a tutti i membri dell’Associazione De Cristofaro sta ormai diventando un appuntamento fisso per la cittadinanza giuglianese. Ci può dire come è nata l’idea di questo progetto?

“Le prime edizioni sono nate quasi per caso, spinti dalla voglia di fare qualcosa per il nostro popolo visto che vedevamo il vuoto intorno a noi e che il nostro paese era sempre più abbandonato a se stesso. E’ nata come una festa rionale, ma quest’anno dopo aver accumulato esperienza ci apprestiamo a realizzarla in una delle piazze più importanti di Giugliano spinti da uno spirito di rinnovamento e di voglia di fare qualcosa di diverso per la nostra città”.

Come si svolgeranno le due serate, quale sarà il programma che caratterizzerà la manifestazione?

In tutte e due serate 20 e 21 dicembre ci sara un esposizione di stand gastronomici e mercatini in genere ed anche a tema natalizio, ci sara’ intrattenimento per i più piccoli con il trono di Babbo Natale, proprio perchè vogliamo che a divertirsi siano proprio le nostre piccole creature in primis. Sabato 20 sarà ospite un gruppo musicale “I cantori partenopei”, che allieterà il pubblico presente con un concerto di musica classica napoletana e per la prima volta verrà presentato un progetto musicale del presidente della nostra Associazione, Vincenzo Nacchia, autore del testo “Terra Marturiata”, un singolo che racchiude tutta la tristezza e la rabbia per quanto accaduto alla nostra terra, cioè “La Terra dei Fuochi”. Verrà proiettato anche il video della canzone, anche questa nata senza scopo di lucro. La domenica oltre ai già citati mercatini e stand ci sarà ancora musica con un piacevolissimo piano bar. Speriamo che tutta la cittadinanza accorra in massa per goderci insieme uno splendido Natale”.

Sig. Raffaele noi di XXI Secolo siamo fieri di appoggiare la vostra iniziativa e vi auguriamo un grandissimo successo per la kermesse e che veramente Giugliano grazie anche voi possa vivere un Natale felice e spensierato.

“Sono io a nome di tutta l’Associazione a ringraziare voi e siamo lieti di avere avuto uno spazio su questo giornale, che si evidenzia per la trasparenza e la passione e tutti noi vi invitiamo a presenziare all’evento e soprattutto auguriamo a tutti voi un felice Natale ed una crescita sempre più esponenziale del vostro magnifico progetto”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli