27 C
Napoli
sabato, 2 Luglio 2022

Giugliano: bomba esplosa fuori la sede di Equitalia

Da non perdere

Questa mattina all’alba, un fortissimo boato è stato avvertito dai residenti di via Giambattista Basile, a Giugliano in Campania. Poco dopo la scoperta: una bomba rudimentale è esplosa proprio fuori la sede di Equitalia. Al momento, non si conosce l’identità di chi ha piazzato la bomba ma, accanto alla sede dell’agenzia delle entrate è stata ritrovata una scritta: “NFO”, acronimo che starebbe ad indicare  la Nuova Famiglia Organizzata.

In seguito all’esplosione, sono andate distrutte anche alcune vetrine di locali vicini alla sede di Equitalia. Ad accorgersi dell’esplosione, sono stati i dipendenti dell’agenzia quando, questa mattina, hanno aperto gli uffici per iniziare la loro attività lavorativa. Immediato l’intervento della Polizia del Commissariato di Giugliano, accorsa sul posto questa mattina, a capo delle indagini Pasquale Trocino, primo dirigente del Commisariato.

Le scritte NFO furono ritrovate alcuni mesi fa nei pressi del comune di Qualiano, dove oltre la sigla dell’organizzazione accompagnata da scritte intimidatorie, fu ritrovato un proiettile. Infatti, quella sera fu sparato un solo colpo di pistola contro le vetrate d’ingresso del Comune di Qualiano. Ma, la NFO ha colpito ancora, nei mesi antecedenti una scritta fu ritrovata all’interno della villetta comunale “Miriam Makeba” a Mugnano di Napoli: “Fuoco alle polveri.” Sempre a Mugnano, l’organizzazione aveva rivolto anche delle minacce al sindaco in carica, Luigi Sarnataro. Lo scorso ottobre, un altro episodio colpì il comune di Giugliano, all’esterno dell’edificio fu imbrattata una parete con alcune scritte, tra cui: “Sindaco impara che la P38 spara.”

image_pdfimage_print

Ultimi articoli