23.7 C
Napoli
venerdì, 7 Ottobre 2022

Giornata nera per gli aeroporti: cancellati più di 400 voli nazionali e internazionali

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Oggi 17 luglio giornata nera per gli aeroporti in Italia. Il personale di alcune compagnie aeree low cost ha deciso di scioperare per quattro ore: più di 400 voli, nazionali e internazionali, cancellati. Secondo il Corriere della sera, sarebbero 68mila le persone in difficoltà a causa del cancellamento dei collegamenti.

Aeroporti, oggi giornata nera: più di 400 voli cancellati per il personale in sciopero

Dalle ore 14 alle ore 18 si fermeranno piloti e assistenti di volo italiani di Ryanair, della sua sussidiaria Malta Air, della società interinale sua partner Crew Link, di easyJet e Volotea. Anche i dipendenti Enav per il traffico aereo in sciopero nazionale e locale: di conseguenza altre compagnie cancelleranno i voli previsti.

Questa è la terza giornata di sciopero per i lavoratori del settore dopo le giornate dell’8 e del 25 giugno. I dipendenti chiedono un miglioramento delle condizioni lavorative e contrattuali in una situazione di grave mancanza di personale: quasi il 25% in meno per una platea che è tornata quasi ad essere al pari dei tempi prima della pandemia.

Secondo quanto calcolato dal Corriere, Easyjet avrebbe cancellato circa 114 collegamenti in Italia. Ryanair, invece, almeno 64. Ita Airways ha annullat il 40% dei voli programmati, circa 122. Volotea avrebbe cancellato circa l’8% dei voli in partenza dall’Italia e in arrivo in Italia, circa 24.

Ryanair ha addossato la maggior parte della responsabilità della cancellazione allo sciopero dei dipendenti per il traffico aereo. Tramite questo espediente, sarà molto difficile ricevere un rimborso per i voli cancellati.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli