25.4 C
Napoli
lunedì, 3 Ottobre 2022

Giornata internazionale della geodiversità (Anno Zero)

Il 6 ottobre 2022 verrà celebrata la giornata internazionale della geodiversità. Scopo di tale iniziativa è aumentare le conoscenze su di essa, promuovendo l’educazione e la consapevolezza del suo valore

Da non perdere

Il 16 aprile 2021 la proposta di dedicare una giornata internazionale alla geodiversità è stata approvata all’unanimità dalla commissione del Comitato esecutivo dell’UNESCO.

Dietro la proposta vi erano più di 70 Paesi, numerose organizzazioni internazionali di geoscienze dedite alla conservazione della natura.

La prima giornata internazionale della geodiversità si svolgerà il 6 ottobre 2022 e oggi, quest’anno pertanto può essere considerato l’anno zero di tale celebrazione.

Scopo di tale giornata è aumentare le conoscenze sulla geodiversità, promuovendo l’educazione globale e la consapevolezza del suo valore.

Secondo la definizione ufficiale formulata dalla ProGEO, la European Association for the Conservation of the Geological Heritage, la geodiversità comprende tutte le parti non viventi della natura, dunque minerali, rocce, fossili, suoli, sedimenti, forme del terreno, come pure i processi geologici e morfogenetici che si verificano sulla Terra e gli elementi idrologici che la caratterizzano, come fiumi e laghi.

La geodiversità svolge un ruolo importante nelle nostre vite, nella società e nell’ambiente.

Basta pensare ai terreni che coltiviamo, alle risorse naturali con cui costruiamo i nostri insediamenti, fino alla bellezza dei paesaggi che ci fermiamo ad ammirare e che nel tempo hanno ispirato l’arte.

Inoltre tali elementi ci raccontano la storia della Terra, la sua evoluzione, i suoi cambiamenti climatici e i rischi geologici.

Le risorse geologiche svolgono anche un ruolo essenziale nello sviluppo economico e sociale, creando occupazione.

Rocce e processi geologici hanno un ruolo fondamentale di regolazione del nostro ambiente.

Basti pensare che le rocce svolgono un ruolo di straordinaria importanza nel filtrare le acque superficiali inquinate prima che raggiungano una falda acquifera.

Alla base dell’evoluzione di un luogo, possiamo affermare dunque, c’è la geodiversità. Ma questa è a sua volta il prodotto di un’evoluzione continua avvenuta nello spazio e nel tempo, che coinvolge anche l’antropologia di un dato territorio, fino a diventare parte dell’identità di un luogo e dei suoi abitanti.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli