lunedì 22 Luglio, 2024
26.8 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

GeVi Napoli-OraSì Ravenna: partita agguerrita al PalaBarbuto

Giornata deludente per il Basket Napoli, che riceve una cocente sconfitta nel match del PalaBarbuto con la OraSì Ravenna; tuttavia resta prima grazie alla vittoria di Scafati contro Fotlì.

La gara dell’ottava giornata di ritorno del campionato del Girone Rosso di Serie A2, si è tenuta ieri domenica 28 febbraio al PalaBarbuto; con un finale conclusosi con 67-70 per la squadra ospite.

Una bella ripresa per la OraSì Ravenna, che ricordiamo era tornata giovedì notte da una trasferta che aveva lasciato l’amaro in bocca. La squadra ha saputo organizzare in due giorni un piano per mettere in difficoltà i temibili avversari napoletani, dimostrando un’unità di gruppo davvero sbalorditiva.

In campo per Gevi Napoli: Marini, Zerini, Monaldi, Parks e Lombardi; per OraSì Ravenna c’era : Rebec, Denegri, Oxilia, Givens e Simioni.

Primo tempo

Simioni e Parks si rendono subito protagonisti nell’arco per il 3-3, poi Simioni ha la meglio concludendo con un 5-7. C’è un fallo per Oxilia, che esce a favore di Cinciarini. Givens mette a punto un 5-9, ma subito raggiunto da Lombardi che segna 10-9. 

Si passa poi alla tripla di Denegri che segna 12-12, ma PArks e Mayo risollevano il Napoli; tripletta di Givens che segna 17-15. Il primo quarto si conclude con 21-18. 

Nel secondo parziale abbiamo un bel canestro di Oxilia, seguito dalla tripla di Sandri a cui però risponde Denegri che segna così 24-23. La GeVi riesce a creare un break che segna il punto 35-25, seguito ancora da Parks che allunga il vantaggio con Ravenna per 40-29. I giallorossi riescono poi a recuperare, dopo il time-out del coach Savignani, concludendo con 40-34. 

Secondo tempo

Zerini si appropria subito della situazione, ma dall’altra parte c’è Marini che segna 44-34. La squadra ravennate decide di affidarsi a Cinciarini, che segna ben undici sorprendenti punti di fila, arrivando a 56-45. 

Questa volta è il coach Sacripanti a chiedere il time-out, dopodiché la squadra napoletana riesce a recuperare arrivando a 56-52.

L’ultimo intervallo OraSì Ravenna è più agguerrita che mai. Brutta situazione per Simioni, che per due volte si viene privato del vantaggio da Oxilia. Negli ultimi due minuti, Lombardi riesce a segnare un nuovo vantaggio con 65-63.

A 54 secondi dal termine, Ravenna non riesce a concludere e la palla è del Napoli. C’è il Time-out di Sacripanti.

Lo sloveno Rebec prende il rimbalzo e il fallo di Zerini. Marini accorcia, l’ultimo pallone è di Cianciarini, che subisce un fallo e mette il 2/2 più bello. Vince OraSì Ravenna con 67-70. 

Il commento del coach Sacripanti a fine partita: 

” Avevamo approcciato bene la gara, cercando di dare giusto ritmo ed energia nei primi venti minuti. Purtroppo nell’ultimo minuto del secondo quarto abbiamo buttato via 5 punti.

Abbiamo avuto tanti tiri aperti che abbiamo sbagliato, poco controllo dell’area. È andata così, bisogna fare i complimenti a Ravenna. 

Ora dobbiamo lavorare duramente in settimana, per cercare di trovare più ritmo nei 40 minuti, e fare le cose al meglio ritrovando fiducia nel nostro tiro. Abbiamo fatto undici punti nell’ultimo quarto nonostante avessimo attaccato bene le varie difese nel primo tempo. Negli ultimi 10 minuti non siamo stati in grado di fare altrettanto”.