30.8 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

Brasile 2014: la Germania supera il Portogallo

Da non perdere

La Germania con il risultato di 4 a 0 batte nettamente il Portogallo nell’atteso big match del Gruppo G. Gli uomini allenati da Loew hanno ben impressionato tutti i presenti, dimostrandosi decisamente superiori sia sul piano tecnico che tattico. A differenza la nazionale di Cristiano Ronaldo è apparsa troppo sottotono e poco brillante, lo stesso talento del Real Madrid non ha giocato all’altezza delle aspettative.

Eppure la nazionale di Bento caricata dal tifo è partita benissimo sfiorando il gol prima con Hugo Almeida, servito da Cristiano Ronaldo, e poi con lo stesso CR7 che con un’azione personale ha messo in difficoltà Neuer bravo a respingere in angolo.

La doppia occasione del Portogallo sveglia i tedeschi che prima vanno vicini al gol con un tiro da fuori area di Khedira e in seguito grazie a un’azione di Goetze conquistano un calcio di rigore. Dal dischetto, nonostante i fischi assordanti, Muller non perde la calma e batte Rui Patricio, al 11′ minuto Germania – Portogallo 1 a 0.

La reazione del Portogallo è affidata a Nani, grande esterno destro e palla che sfiora la traversa con Neur battuto.

Al 30′ minuto Ozil semina il panico in area di rigore portoghese e serve Goetze, il numero 19 della Germania ci prova ma il tiro deviato finisce in calcio d’angolo. Il corner viene battuto da Toni Kross che con un perfetto assist becca Hummels, il difensore in forza al Borussia Dortmund con un potente colpo di testa raddoppia.

Il Portogallo è allo sbando e al 37′ minuto resta in 10 per l’espulsione di Pepe. Il difensore viene ‘buttato’ fuori campo dall’arbitro dopo un contatto con Muller ma probabilmente il cartellino rosso è arrivato più per la sua reazione nervosa che per il fallo. La partita sembra chiusa già al 45′ del primo tempo quando Muller, servito da Kross, segna la rete del 3 a 0.

Nella ripresa la Germania abbassa il ritmo partita per addormentare il gioco, il Portogallo prova ad attaccare senza osare troppo per non subire una goleada, ma le offensive della nazionale di Bento non sono mai veramente pericolose.

Al 78′ minuto è ancora Muller a segnare la sua tripletta personale e a fissare il risultato sul 4 a 0. Pochi minuti prima il Portogallo recriminava per un presunto calcio di rigore a favore non concesso dall’arbitro.

La Germania cala il poker e conferma di essere una delle pretendenti alla vittoria finale, per il Portogallo ci sono tante cose da rivedere e le prossime partite con Nigeria e Iran sono già decisive.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli