4shared
18 C
Napoli
martedì, 19 Ottobre 2021

La Germania è campione del mondo

Da non perdere

Raffaele Romano
Collaboratore XXI Secolo. Iscritto alla facoltà di Scienze Politiche e aspirante giornalista pubblicista. Motivato da un forte interesse riguardante il mondo delle "news" in ogni tipo di settore e campo. Fin dall'adolescenza, molto attratto dal giornalismo e dall'idea di ricoprire in futuro, ruoli più affini a tale sogno.

La Germania si aggiudicata la sua quarta coppa del mondo della storia. Allo stadio Maracanà di Rio De Janeiro ci sono voluti i tempi supplementari per decretare la squadra vincitrice dei campionati mondiali brasiliani tra i tedeschi e l’Argentina. La squadra allenata da Loew ha sconfitto l‘albiceleste  a sette minuti dalla fine dei tempi supplementari grazie al gol del giovanissimo Mario Goetze, entrato dalla panchina.

Durante i novanta minuti forse si è vista più Argentina che Germania, soprattutto nel primo tempo quando Gonzalo Higuain si è divorato un gol praticamente fatto solo davanti a Neuer, calciando il pallone sul fondo. Pochissimi minuti dopo è sempre l’attaccante del Napoli a essere protagonista, realizzando il gol del momentaneo vantaggio. Ma l’arbitro Rizzoli annulla per fuorigioco. I primi 45 minuti sono un monologo albiceleste; solo nel finale della prima frazione la Germania colpisce un clamoroso palo con il difensore Hoewedes.

Nel secondo tempo i due allenatori rivoluzionano subito in parte la formazione: Sabella inserisce Aguero al posto di un buon Lavezzi, Loew invece trova la carta vincente inserendo Goetze al posto di un immenso Miro Klose. Il secondo tempo scorre via velocemente con poche azioni da gol, gli unici tiri della ripresa sono stati di Palacio, che sbaglia un pallonetto a un metro dal portiere tedesco, e di Schuerrle.

La partita arriva ai supplementari dopo i 3 minuti di recupero concessi da Rizzoli. È la terza volta dal 2006 che la finale mondiale non si decide nei novanta minuti. Al Maracanà la sensazione prima di iniziare l’extra time era di una Germania più fresca in campo grazie a Schuerrle e Goetze entrati nella ripresa, rispetto alla squadra allenata da Sabella. E dopo un primo tempo supplementare senza emozioni ecco arrivare al 113′ il super gol di Mario Goetze: stop di petto e tiro a volo, su assist di Schuerrle. Proprio i due nuovi entrati. 1-0 Germania a pochi minuti dal traguardo. Tutti i tifosi tedeschi presenti al Maracanà vanno in delirio per la prodezza del calciatore classe ’92. I sette restanti minuti sono di attesa per la Germania e di speranza per gli argentini. Speranza che svanisce al 122′ quando Lionel Messi calcia altissimo una punizione da posizione invitante.

La Germania è sul tetto del mondo e torna campione dopo ben 24 anni dal successo di Italia ’90. L’Argentina invece, è una squadra e un popolo distrutto calcisticamente. La vera delusione di questa finalissima è stata senza dubbio la prestazione negativa di Lionel Messi, proclamato però miglior calciatore del torneo insieme al portiere Neuer. Il Maracanà è tutto per la Germania e quando il capitano Lahm alza al cielo la quarta coppa del mondo della storia tedesca, a Berlino e in tutta la Germania inizia una notte di festa attesa da ben 24 anni. Migliaia di tifosi tedeschi si era riuniti fin dalla mattina alla Porta di Brandeburgo per assistere insieme alla finalissima e al fischio finale di Rizzoli è scoppiata una vera e propria festa, condita dagli immancabili fiumi di birra.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli