Gelly, il geniale braccialetto igienizzante Nato dall’idea di cinque ragazzi di Torre Annunziata che in questa emergenza hanno portato alla luce un nuovo strumento per contrastare il Covid

Gelly, questo il nome del braccialetto igienizzante, frutto delle menti di cinque ragazzi di Torre Annunziata che in questa emergenza sanitaria globale hanno deciso di fare qualcosa per aiutare.

Lucio D’Avino, Gennaro Ferraiuolo, Francesco Cecco, Daniele e Livio Vianello, carichi di tanti propositi e buona volontà, hanno messo a punto un braccialetto dotato di uno scompartimento speciale, utile contrasto contro il Covid-19.

L’idea che ha portato alla nascita dell’interessante progetto è avvenuta durante una videochiamata di gruppo, date le restrizioni dovute al lockdown: “Pensavamo ai bisogni che potessero avere i nostri genitori che sono tutti operatori sanitari divisi tra San Leonardo di Castellammare, Cotugno di Napoli e Covid Hospital di Boscotrecase. Così, durante la quarantena ci siamo dati da fare e abbiamo creato il bracciale da polso Gelly. La sua struttura è molto semplice: un cinturino regolabile, un serbatoio raccoglitore per contenere il gel o il liquido disinfettante, un’apertura sul fondo per consentire la ricarica del serbatoio e un foro d’uscita sul lato per l’erogazione del gel sul palmo o sul polso della mano. Il funzionamento è altrettanto semplice: l’utilizzatore, pigiando sulla parte centrale del bracciale, erogherà una dose di gel disinfettante”.

I cinque ragazzi campani, ideatori di Gelly, tutti under 30 e laureati, non hanno lasciato nulla al caso: “Gelly è composto da materiali termoplastici (TPU E TPE) anallergici, comodi e piacevoli al tatto, ma soprattutto altamente elastici per consentire al bracciale di ritornare nella sua posizione naturale dopo l’utilizzo. E’ stato pensato principalmente per le esigenze di chi lavora in gruppi numerosi o a stretto contatto con il pubblico (operatori sanitari, operai, commercianti, cassieri), ma speriamo fortemente possa avere diffusione fra tutti. Pensiamo a chi pratica sport all’aperto o in palestra ed utilizza attrezzi condivisi, alle persone che vanno a fare la spesa settimanale ed hanno necessità di igienizzare le mani dopo aver toccato carrelli, buste, soldi, ai ragazzi che torneranno a sedere tra i banchi di scuola o delle università, ai viaggiatori ed ai pendolari. Può contenere una quantità idonea ad essere utilizzata durante l’arco di una giornata lavorativa. Gelly, infatti, può raccogliere fino ad 11ml di liquido o gel igienizzante. Il bracciale sarà economico e riutilizzabile, perché ricaricabile con qualsiasi gel igienizzante presente sul mercato”.

Un’idea davvero geniale che potrebbe apportare, alla nostra ormai nuova routine, una comodità in più.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories