Furti di buste della spesa e assalto ai supermercati a Napoli Furti di generi alimentari, insieme a episodi di impossibilità per fasce sociali e rischi rapine, sono segni di malessere sociale.

Furti di buste della spesa e vari generi alimentari a Napoli stanno diventando un fenomeno preoccupante per Napoli e provincia.

Una crescita esponenziale, che si evince dai messaggi e dai vari contenuti video circolanti sui social.

La spesa a Napoli, e provincia, è diventata una nuova emergenza, che si unisce a quella della pandemia Covid-19.

Già nei giorni scorsi, numerosi episodi legati a furti e rapine di buste della spesa, ai danni principalmente di anziani, hanno preso il via nel capoluogo campano e aree dell’hinterland.

L’ultimo, in ordine di arrivo, si è registrato verso la giornata di ieri sera presso il Quartiere Sanità.

La modalità, analoga a quella ripetutamente svolta in altri quartieri del centro storico di Napoli, é definibile come il classico scippo.

Giovani in sella a uno scooter hanno sradicato le buste della spesa ai danni di una persona anziana all’uscita dal supermercato.

Vittime prescelte gli anziani, proprio per la scarsa capacità di reazione fisica agli aggressori.

Spesa e derrate alimentari sono diventati oggetti ambito ed emblema del rischio di un’emergenza sociale, che potrebbe scoppiare da un momento all’altro.

Numerosi casi si sono palesati nel mezzogiorno di supermercati in cui, dopo aver rifornito il carrello di generi alimentari, si tentava di forzare l’ingresso per la mancanza totale o parziale di denaro.

I gestori di note catene alimentari hanno predisposto il rafforzamento delle misure di vigilanza allo scopo di sciagurati possibili tentativi di assalti da parte di strati della popolazione più indigenti.

Nonostante le segnalazioni sui social, al momento, non risultano denunce presso questure o commissariati.

Tale fenomeno si è presentato soprattutto nell’estremo mezzogiorno, tra Calabria e Sicilia, oltre che in aree della Campania.

Il rischio di malessere sociale è evidente anche dall’innalzamento di misure cautelari per il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine.

Infatti, oltre che per l’esponenziale crescita di fenomeni di furto legati alla spesa, quanto per l’aumento di casi di furti d’appartamento svolti da sedicenti soggetti che, con tanto di foglio taroccato del Viminale, saccheggiano appartamenti.

Print Friendly, PDF & Email

Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

more recommended stories