4shared
11.2 C
Napoli
venerdì, 28 Gennaio 2022

Francesca Scarpato è il nuovo segretario provinciale di Napoli di Azione

Da non perdere

Riceviamo e pubblichiamo

Francesca Scarpato e’ il nuovo segretario provinciale di Napoli di Azione, il movimento fondato e guidato da Carlo Calenda. Scarpato e’ stata eletta all’unanimita’ nel corso del congresso provinciale. ”Azione non e’ nata perche’ serviva un partito che fosse un pochino piu’ liberaldemocratico del Pd e un pochino piu’ riformista di Forza Italia – ha detto il neo segretario Scarpato – Azione e’ nata perche’ avendo la politica oggi un tasso di autoreferenzialita’ disarmante, c’era bisogno di una casa per tutti coloro che volevano occuparsi con competenza dell’educazione dei piu’ piccoli, del lavoro per i piu’ giovani, della salute dei piu’ fragili, della mobilita’ dei meno abbienti, della sicurezza dei piu’ indifesi”. Scarpato era gia’ responsabile di Azione per il Mezzogiorno. Ad accompagnare il neo segretario saranno il vicesegretario Pasquale Del Prete , il responsabile organizzazione Dario Sacco, il responsabile Enti locali Vincenzo Daniele, e la responsabile comunicazione Giada Filippetti Della Rocca. Presidente e’ Marcello Tortora. ”Da oggi a Napoli abbiamo un gruppo rafforzato e legittimato che dara’ ancora piu’ credibilita’ al nostro progetto sul territorio”, ha commentato il senatore di Azione, Matteo Richetti. Tra i presenti ai lavori, il consigliere regionale Giuseppe Sommese che ha sottolineato che “I congressi rappresentano la festa della democrazia, il confronto che diventa pensiero ed Azione politica – la nostra identità rappresenta un nuovo modo di concepire la politica, fondata sulla proposta, sui temi e soprattutto sulle battaglie da fare insieme. La nostra cultura si basa su valori Europeisti, cristiani, liberali, riformisti. Un modello che in Europa è già radicato e molto forte, ma che in Italia, come sempre, arriva in ritardo. Da oggi possiamo finalmente gridare, a gran voce, che grazie ad Azione il futuro è qui.Ci aspetta un gran lavoro accanto a Carlo Calenda, Matteo Richetti e tanti amici”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli