24.3 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Fognini inizia bene, Italia-Gran Bretagna 1-0

Da non perdere

Raffaele Romano
Collaboratore XXI Secolo. Iscritto alla facoltà di Scienze Politiche e aspirante giornalista pubblicista. Motivato da un forte interesse riguardante il mondo delle "news" in ogni tipo di settore e campo. Fin dall'adolescenza, molto attratto dal giornalismo e dall'idea di ricoprire in futuro, ruoli più affini a tale sogno.

Coppa Davis bagnata, Coppa Davis fortunata. E’ partita ieri pomeriggio alle ore 15 la Coppa Davis di Napoli. La pioggia ha fatto rinviare alle ore 15 la gara tra Fabio Fognini e James Ward, poi è tornato il sereno su Napoli e per l’Italia c’è il vantaggio sulla Gran Bretagna, proprio grazie alla vittoria di Fognini.

Il tennista ligure ha centrato la fondamentale vittoria che ci ha portato in vantaggio nella sfida contro la Gran Bretagna, nei quarti di finale della competizione mondiale.  Sotto un cielo imprevedibile, il tennista azzurro ha sconfitto il londinese con il punteggio di 6-4 2-6 6-4 6-1, dopo 3 ore e otto minuti di partita.  L’avvio di partita regala infatti al pubblico un brivido freddo, come fosse un refolo di aria umida dal mare. Fabio parte lento. Ward invece è libero da pressioni e aspettative, gioca come sa e vince i primi tre giochi di questo weekend. La reazione di Fognini arriva prepotente: comanda gli scambi, ritrova il diritto e vince cinque giochi filati, 5-3. Il set finisce 6-4 con il sigillo di una prima vincente esterna. Ma Ward stupisce il pubblico e va subito avanti 3-0. Questa volta però il ritorno di Fabio viene rintuzzato: sul 2-3, per agguantare il tre pari non gli basta annullare cinque palle break, cedendo nuovamente il servizio. Il resto del set sfugge senza che Fognini, innervosito, opponga resistenza. Anche nel terzo set, è il sesto gioco a far la differenza. Questa volta però è Fabio a difendere con successo il vantaggio di un break, conquistato in apertura. Va avanti 5-3, ma Ward si riporta sul 5-5: Fabio mantiene la calma, mette in campo due prime necessarie e sufficienti, e poco dopo chiude al volo il terzo set. Il sollievo comincia a farsi strada anche nel sistema nervoso di Fognini, che scioglie gambe e braccia riuscendo subito ad allungare nel quarto set. Quarto set che lo porta a casa facilmente vincendo 6-1.

Fabio Fognini poi al termine della sfida, ha rilasciato delle dichiarazioni alla stampa: “Io e Ward ci conosciamo bene e sapevo che poteva essere pericoloso, soprattutto da fondo campo. Con Barazzutti abbiamo anche discusso sul gioco, ma c’era poco da discutere. Un tempo magari qualche racchettata sarebbe volata. Questa sfida la sentiamo molto tutti noi perché si gioca in Italia. Personalmente sono tranquillo e so il cambiamento che è avvenuto in me. Certo io non ho giocato il mio tennis migliore per il problema al fianco ma l’importante è aver portato a casa il punto. Ieri le condizioni erano perfette: oggi qui hanno fatto un gran lavoro, dopo il diluvio, per permetterci di giocare. La cosa positiva è che in campo ho saputo soffrire per riuscire a portare a casa la partita. Un tempo una partita come questa non l’avrei mai vinta. Il problema è all’ottava costola a sinistra: so che giocando non posso peggiorare, e questa è l’unica certezza. Mi da fastidio sul rovescio ed un po’ sul servizio. Ed anche quando rido. Ora il problema è se giocherò il doppio, se sarò pronto fisicamente, non mi tirerò indietro, vedremo”.

Interrotta per oscurità invece, alle 19.30, la sfida di Andreas Seppi e il numero uno inglese Andy Murray, con il punteggio fermo 6-4 5-5 per il tennista britannico. Parte davvero bene la Coppa Davis dell’Italia, che grazie alla vittoria di Fognini è già avanti sulla Gran Bretagna, e con un Andrea Seppi che oggi farà di tutto per mettere in difficoltà il vincitore di Wimbleon, e vorrà tentare a tutti i costi l’impresa, che significherebbe un passo decisivo verso le semifinale di coppa Davis.

Di seguito il programma completo: 

venerdi 4
Fabio Fognini (ITA) b. James Ward (GBR) 64 26 64 61
Andreas Seppi (ITA) c. Andy Murray (GBR) 46 5-5 /sospesa per oscurità

sabato 5
dalle 10.30:
Andreas Seppi (ITA) c. Andy Murray (GBR) – ripresa dal 46 5-5
a seguire:
Simone Bolelli/Paolo Lorenzi (ITA) c. Colin Fleming/Ross Hutchins (GBR)

domenica 6
dalle 11.30:
Fabio Fognini (ITA) c. Andy Murray (GBR)
a seguire
Andreas Seppi (ITA) c. James Ward (GBR)

image_pdfimage_print

Ultimi articoli