19.9 C
Napoli
domenica, 25 Settembre 2022

Selfie e video di famiglia sulla tomba di Totò Riina e Provenzano

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Si solleva il polverone social per una famiglia di Foggia: il padre ha postato su Instagram foto e video sulla tomba di Totò Riina e Provenzano col bambino di 4 anni.

Selfie e video sulle tombe di Totò Riina e Provenzano: al centro della bufera social una famiglia di Foggia

La coppia di pregiudicati, Pompeo e Pina, sono ben noti alle forze dell’ordine. “Oggi è il 13 luglio, oggi è il suo anniversario. Il 13 luglio 2016 è venuto a mancare il grande Provenzano“, dice nelle stories Pompeo con il figlio piccolo.

Le immagini della famiglia sono presto diventate virali. Pompeo definisce Totò Riina un “grande uomo”, poi passa all’esaltazione di Bernardo Provenzano: “Prima che me ne vado, perché non so se tornerò più, voglio dare un omaggio a questa grandissima persona: Bernardo Provenzano. Rimani sempre nel nostro cuore“, dice e poi bacia la lapide del boss.

Anche la moglie mostra una forte ammirazione nei confronti dei due esponenti di Cosa Nostra. Invita il figlio a “portare una rosa a zio Totò” e poi, come fatto anche dal padre, il bambino di quattro anni bacia le lapidi dei due boss.

I due, nel 2019, furono arrestati perché in seguito ad una perquisizione le forze dell’ordine trovarono sotto la culla del figlio una pistola. Al ritorno dalla visita alla tombe dei boss, lungo il tratto di autostrada A29, Pompeo commenta nei pressi di Capaci: “Qua sono morti questi: Falcone e Borsellino“.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli