4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Floridiana tra arte e natura

Da non perdere

Giovanna Castrovinci
24 anni , nata a Napoli, studia Lingue e Culture comparate presso L'università l'Orientale, è da sempre affascinata dalle culture, dai linguaggi, dalle tradizioni straniere. Interessata all'arte in tutte le sue forme, dalla poesia alla fotografia. Amante della musica, in particolar modo dei Queen e dei Rolling Stones.

Torna la notte dei Musei. Sabato 17 Maggio, l’evento curato dal ministero dei Beni Culturali ha acceso le luci nei musei d’Europa e d’Italia. Migliaia i cittadini che dalle 20:00 alle 24:00 hanno assediato le roccaforti dell’arte delle città. A Napoli tante scelte: Palazzo Reale, Museo di Capodimonte, Certosa di San Martino, Museo Madre, Pan e molto altro ancora.

Nel cuore del Vomero, dalle 20:00 alle 24:00 è stato possibile visitare gratuitamente il Museo Duca di Martina, situato all’interno della Villa Floridiana. Il museo ospita dal 1931 una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative, comprendente circa 7mila opere di manifattura occidentale e orientale, databili dal XII al XIX secolo. La collezione fu costituita nella seconda metà dell’Ottocento da Placido de Sangro, duca di Martina, da cui appunto prende nome il museo.

La collezione si sviluppa su tre piani: al piano terra sono esposti dipinti, avori, smalti, tartarughe, coralli e bronzi di epoca medioevale e rinascimentale, e ancora maioliche, vetri e cristalli dei secoli XV- XVIII. Al primo piano vi è la raccolta di porcellane europee del XVIII secolo: francesi, tedesche e inglesi. Infine, al piano seminterrato è stata riallestita da pochi anni la sezione di oggetti d’arte orientale, tra cui notevole è la collezione di porcellane cinesi di epoca Ming, Qing e Giapponesi.

Oltre alla bellezza del Museo, per i visitatori è stato possibile ritagliarsi un momento di relax degustando del buon vino presso il “Floridiana Caffè”, inaugurato il 28 Aprile scorso. Mancava al Vomero un punto di aggregazione immerso nel verde: la Villa Floridiana, unico polmone del quartiere collinare, sta tornando a fiorire proprio negli ultimi mesi, regalando nuovamente ai cittadini uno spazio incontaminato in cui godere delle belle giornate e il meraviglioso panorama.

Durante la serata i visitatori hanno sbirciato tra le collezioni presenti nel Museo di Martina e hanno anche potuto godere della cordialità del gestore della Caffetteria, Marina Pentangelo, vomerese doc e per questo attiva nella riqualificazione del suo quartiere. Il bar sarà aperto durante tutto il periodo estivo, i cittadini potranno quindi usufruire di un eccellente servizio in uno dei luoghi più belli del quartiere e della città.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli