27 C
Napoli
sabato, 2 Luglio 2022

Fiorenza Calogero presenta “Suoni contro muro”

La redazione del XXI SECOLO ha avuto la possibilità di intervistare l’artista Fiorenza Calogero, che stasera sarà protagonista del suggestivo concerto NapulAnnùra. 

Da non perdere

Fiorenza Calogero, cantante ed attrice napoletana, ha accettato di “confessare” con la simpatia e l’ironia che la contraddistinguono, alla redazione del XXI SECOLO qualche curiosità ed aneddoto sul concerto che questa sera la vedrà protagonista al Teatro Trianon di Napoli.

“Suoni contro muri”, questo è il nome del progetto, con un suggestivo  concerto intitolato NapulAnnùra.

Ciao Fiorenza, grazie per aver accettato questa intervista. Come nasce l’idea di “Suoni contro muri”?

“Grazie a Voi. Il periodo non è facile per tutti, cantanti, attori, musicisti. Ma la cultura non può fermarsi. In questo concerto, la musica e l’arte si fondono; l’idea è nata da Marisa Laurito, direttore artistico del teatro della Canzone napoletana. Un progetto ricco di verve, entusiasmante, che speriamo possa emozionare le persone che ascolteranno da casa.

Così come Marisa Laurito ha dichiarato recentemente, – i teatri sono fortemente mortificati in questo periodo, sempre più isolati. Hanno bisogno di rivivere e pulsare di emozioni. Ecco perché eventi come questo hanno ancor più valore in questo momento”. 

Il nome del progetto racchiude un significato particolare?

“In realtà il titolo del concerto è estremamente eloquente, e riflette il drammatico momento storico e sociale che stiamo vivendo tutti. Speriamo di poter regalare momenti piacevoli a chi ci ascolterà, nonostante diciamocela tutta, lo streaming è una realtà che non ci appartiene. Ammetto che cantare senza pubblico è difficile, per me è stata una tragedia entrare in un teatro vuoto”.

Fiorenza Calogero stasera sarà presentata da  Eugenio Bennato, con opere di Enrico Benetta, una grande soddisfazione per te. Musicalmente quanto è importante tutto ciò?

“E’ una grande soddisfazione, lo ammetto. Per me la musica è condivisione, io canto per emozionare gli altri, emozionandomi in prima persona. Ovviamente senza pubblico e mi riallaccio al discorso di prima, le emozioni e le suggestioni che dovrebbero ritornare all’artista, grazie al pubblico, non ci sono, almeno non in modo diretto. Però non si smette mai di dare il meglio di sè. E si spera che anche da casa, con tanta gente ad ascoltare, quel calore possa arrivare ugualmente”.

Quanto è importante NapulAnnùra per Fiorenza Calogero?

“NapulAnnùra è un progetto molto importante per me, col quale sottolineo tutta la passione e la vivacità di Napoli, città dai mille colori e volti, così intensa e musicale. Rivisiterò ed interpreterò le opere dei grandi maestri napoletani del passato, da Carosone a Viviani”. 

Ringraziamo l’artista Fiorenza Calogero, cantante ed attrice napoletana, per questa intervista.

Il concerto “Suoni contro muri” sarà visibile stasera in diretta streaming alle 19, collegandosi al sito web del Teatro Trianon Viviani.

Accompagneranno Fiorenza Calogero, Marcello Vitale (chitarra battente), Carmine Terracciano (chitarra napoletana), Vito Ranucci (sax soprano e vocoder) e Gabriele Borrelli (percussioni).

image_pdfimage_print

Ultimi articoli