22.6 C
Napoli
venerdì, 30 Settembre 2022

Fiat Pomigliano: diminuzione ordini e vacanze prolungate

Da non perdere

Ilario Canonico
Collaboratore XXI Secolo. Dopo la laurea in sociologia all'Università di Napoli Federico II, si appassiona ai temi delle dinamiche organizzative e dei mercati globali, continuando così i suoi studi nel campo della comunicazione strategica e d’impresa. Da sempre grande viaggiatore, curioso esploratore del sottobosco cinematografico e musicale, lettore accanito.

Arrivano delle notizie non del tutto incoraggianti dallo stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco, infatti l’impianto resterà chiuso per le vacanze di Natale per un lungo periodo che va dal 23 dicembre al 4 gennaio. Ben dieci giorni di chiusura, e la causa di questa pausa prolungata è dovuta principalmente alla scarsità di ordini per la Fiat Panda.

Come molti sapranno, lo stabilimento di Pomigliano d’Arco si occupa già dal dicembre del 2011, esclusivamente dell’assemblaggio della Fiat Panda. Diminuendo in questo periodo gli ordini di questo modello l’azienda ha deciso di incrementare le prossime vacanze di Natale almeno fino a nuove disposizioni.

A tal proposito sono molto interessanti le parole di Raffaele Apetino (Fim – Cisl) che informa che a questo punto bisogna prendere in seria considerazione l’idea di inserire l’assemblaggio di un secondo modello all’interno dello storico stabilimento di Pomigliano d’Arco.

Quest’idea probabilmente era già nell’aria da parecchio tempo, visto che comunque la domanda della Fiat Panda sembra essere molto diminuita negli ultimi tempi. Complice di questa situazione sicuramente anche la crisi economica che sta stringendo nella sua morsa i mercati globali e che, da due anni a questa parte, sta facendo sentire i suoi effetti sempre di più.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli