11.5 C
Napoli
sabato, 4 Febbraio 2023

Fedez esce dall’ospedale San Raffaele dopo l’intervento al torace: “Sto bene”

Fedez ha lasciato l'ospedale San Raffaele per ricongiungersi con la sua famiglia: inizierà la terapia riabilitativa a casa

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Come sta Fedez dopo il delicato intervento di asportazione del tumore: il peggio sembrerebbe passato. Dopo 10 giorni di convalescenza all’ospedale San Raffaele, il rapper può tornare finalmente a casa dalla sua famiglia. È stato dimesso oggi intorno alle 12.

Una volta uscito dall’ospedale, ha fatto un breve segno di saluto ai giornalisti e si è allontanato in un’auto nera pronto a riabbracciare la sua famiglia.

Solo pochi giorni fa aveva pubblicato una storia Instagram in ospedale, a letto con la moglie Chiara Ferragni. La descrizione al post diceva: “Grazie per essere la mia roccia. Per sempre sarà“.

Come sta Fedez dopo l’intervento, il chirurgo: “Questo tumore al pancreas ha maggiori possibilità di cura”

La famiglia più seguita d’Italia potrà finalmente riunirsi dopo questo duro periodo di separazione. Fedez inizierà la terapia di riabilitazione a casa dopo l’asportazione del tumore. Ha ricordato più volte, nel corso di questi giorni, di quanto i suoi figli gli stiano dando la forza di andare avanti.

Fedez ha rivelato di avere un tumore raro al pancreas su Instagram, il giorno dopo il ricovero. Riguardo le aspettative di vita e la malattia, il chirurgo Massimo Falconi che lo ha operato ha spiegato: “I tumori neuroendocrini del pancreas sono una minoranza. Ma hanno una prognosi diversa, generalmente migliore. Il messaggio da dare è che si tratta di un tipo di tumore che, rispetto all’adenocarcinoma pancreatico, ha fortunatamente maggiori possibilità di cura“.

Ha aggiunto: “I Net sono stati i precursori della target therapy, le terapie oncologiche personalizzate a bersaglio molecolare. Il motivo è che questo tipo di tumore produce un recettore ormonale che dal punto di vista terapico è come se fosse la serratura di una porta: inserendo la giusta chiave, siamo in grado di regolare la crescita delle cellule tumorali, rallentandola o arrestandola“.

Intanto, il cantante sta ricevendo tantissimo affetto e solidarietà sui social, sia da utenti che da personaggi pubblici che gli hanno inviato messaggi di incoraggiamento. Purtroppo, però, online gli haters non si fermano, scrivendo per lui parole dure anche in un momento tanto delicato.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli