Famiglia di usurai: tassi d’interesse fino al 1400%

Sgominata ieri una famiglia di usurai in provincia di Caserta. I 3 estorcevano soldi con tassi d'interesse fino al 1400%. Il padre è finito in manette.

soldi_21_secolo_Vittoriaalessiamenna
soldi

Ieri i Carabinieri della stazione di Macerata Campania in provincia di Caserta hanno sgominata una famiglia di usurai composta da madre, padre e figlia. Le indagini sono partite ben 4 anni fa, nel 2014 quando i militari dell’arma hanno iniziato a sospettare che i tre fossero usurai in base ad alcuni presunti episodi e grazie a svariate intercettazioni telefoniche. L’indagine è stata poi chiusa nel luglio 2017 quando c’è stata poi la conferma che il ruolo dell’esattore spettava alle due donne ovvero alla mamma Laura Spada di 47 anni e alla figlia Giulia Greco di 25 anni. Il padre invece Nicola Greco di 48 anni gestiva tutto il giro illecito.

La situazione si svolgeva così: la famiglia proponeva prestiti alle persone bisognose di denaro chiedendo inizialmente tassi d’interesse molto bassi per poi avanzare verso cifre da capogiro che oscillavano del 300% fino ad arrivare al 1400%. Madre e figlia avevano il ruolo di recuperare le rate non ancora versate e andavano di casa in casa delle povere vittime a riscuotere.

L’operazione conclusa qualche ora fa ha visto in manette Nicola Greco, il quale risiedeva a Recale insieme alla famiglia. L’accusa per l’uomo da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, che ha chiesto ed ottenuto dal gip la carcerazione preventiva per il 48enne. Per le due donne invece è stata disposta la misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Caserta. I carabinieri hanno effettuato anche delle perquisizioni all’interno di alcune abitazioni di altre persone che risultano coinvolte nella vicenda e ancora a piede libero.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO