Famiglia uccisa in Macedonia durante il sonno

Padre, madre e figlia minorenne uccisi durante il sonno a Debar. Si trovavano in Macedonia per un matrimonio

Famiglia uccisa in Macedonia durante il sonno_21secolo_Filomena Scala
Famiglia uccisa in Macedonia durante il sonno

È accaduto a Debar, Macedonia, l’agghiacciante omicidio di una famiglia macedone, di etnia albanese, ma stabile già da molto tempo in Italia, a Sacile.

La famiglia era tornata in Macedonia per festeggiare un matrimonio.

Il padre Amid Pocesta, 55 anni, la madre Nazmije, 53 anni e la figlia Anila di soli 14 anni, sono stati uccisi nella loro casa in Macedonia, mentre dormivano, a colpi di arma da fuoco.

Le vittime sono poi state rinvenute nelle proprie camere da un parente che, preoccupato per non aver avuto più nessun tipo di contatto con loro, ha deciso di entrare nella casa.

I Pocesta avrebbero, inoltre, anche un’altra figlia, molto più grande, sulle cui tracce sarebbero gli inquirenti e che sarebbe rimasta a casa propria a Sacile.

A riportare la notizia è il quotidiano italiano Messaggero Veneto, secondo cui la vicenda sarebbe avvenuta nella notte del 27 agosto.

Secondo alcuni media, le indagini della polizia si starebbero concentrando sulla cerchia familiare dei Pocesta, presso le cui abitazioni sono state compiute delle perquisizioni.

Nello specifico, le Forze dell’Ordine si starebbero concentrando su uno dei familiari con cui i Pocesta avrebbero avuto uno scontro sfociato poi in una lite a causa di problemi con i confini di proprietà.

Del presunto sospettato si sono però perse le tracce da dopo l’omicidio.

Da una ricostruzione del quotidiano Messaggero Veneto, inerente allo stabile soggiorno in Italia della famiglia Pocesta, quest’ultima era fuggita dalla propria città a causa della guerra e si era rifugiata in Italia, dove il padre lavorava come operaio e la madre come domestica, nonostante la laurea in chimica.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO