24.9 C
Napoli
giovedì, 7 Luglio 2022

Fa massacrare a martellate l’ex fidanzato: arriva la prima condanna

Da non perdere

Fa massacrare a martellate l’ex fidanzato: arriva la prima condanna. Finisce con una condanna a dieci mesi per uno dei tre personaggi coinvolti nella vicenda il primo round giudiziario per Rosanna B., accusata di aver organizzato un raid ai danni dell’ex compagno massacrato a martellate.

Coinvolti il fratello della donna Gabriele e il nuovo compagno, Ovidio V.. Quest’ultimo è stato condannato dal Tribunale a 10 mesi di reclusione per lesioni. I due fratelli dal canto loro sono imputati per tentato omicidio in un altro processo. La donna aveva studiato gli orari dell’ex compagno avvertendo su quando agire i due complici per picchiarlo violentemente.

Fa massacrare a martellate l’ex fidanzato: le tappe della vicenda

I fatti avvennero il 5 agosto del 2017, quando la donna chiamò il fratello e il suo nuovo compagno per picchiare l’ex. Come spiega il Messaggero in un articolo, era solita monitorare le sue abitudini. La vittima era in una pizzeria del quartiere Ostiense dove era cliente abituale. Una volta uscito dal locale incappa nel fratello e nel nuovo compagno  armati di bastone. All’arma avevano aggiunto un martelletto in plastica dura a doppia punta e con paletti di ferro particolarmente appuntito.

La donna, suo fratello ed il compagno vanno così a processo, imputati per tentato omicidio premeditato. Il primo ad essere condannato è stato il nuovo compagno della donna, Ovidio.

A quest’ultimo era contestata anche la calunnia e la detenzione di oggetti atti ad offendere. Una volta portato a Regina Coeli prova anche ad incolpare la vittima di aver attaccato per primo, ferendolo, ma è stato subito smentito da testimonianze, rilievi e tabulati telefonici.

Per lui erano stati chiesti 4 anni di reclusione, ma poi se la è cavata con 10 mesi di reclusione con sospensione della pena. Per l’arma utilizzata è stata disposta la confisca e la distruzione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli