F1, nelle seconde libere vola Raikkonen

A Singapore, è ancora dominio del cavallino rampante; Raikkonen primo , mentre Vettel nono, dopo un urto. Attenzione alle McLaren ed al "leone" inglese Hamilton in seconda posizione, mentre Bottas in quinta.

21secolo_Raikkonen_domenico_papaccio
Raikkonen

Durante la seconda giornata di prove libere tenutesi oggi, la Ferrari si conferma protagonista su un tracciato bifronte da sempre per il celeberrimo “Cavallino Rampante“.

Grazie ad una prestazione impeccabile la vettura di Kimi Raikkonen fa mangiare la polvere a tutti, compresi Hamilton, Verstappen, ma soprattutto al compagno di scuderia Vettel.

Già durante le prime prove libere, Raikkonen aveva dato grandi risultati.

Fresco di annunzio di addio e pronto a passare alla Sauber, nonostante il suo dichiarato amore per la Ferrari, ed dopo le dichiarazioni in cui il campione finlandese ha riferito che la scelta di lasciare la scuderia di Maranello non è stata propriamente una scelta sua, oggi ha regalato mere emozioni agli amanti dei motori.

Un tempo fermo sull’1’38”699, certo, a cui egli stesso potrebbe far meglio, dato il tempismo di un Lewis Hamilton sempre incollato alla rossa di Raikkonen, con una differenza pari a 11 millesimi di secondi sul pilota inglese, staccando anche l’altro pilota, Max Verstappen su Red Bull di oltre mezzo secondo.

Brusco arresto, ahimè, quello subito dall’altra Ferrari, guidata dal tedesco Sebastian Vettel, il quale sembra non riuscire a uscire dal tunnel, dopo gli ultimi errori della gara di due settimane fa, a Monza, in cui Hamilton e un’errore di strategia hanno rovinato la festa Ferrari in casa sua.

Impattando contro il muro durante il giro di simulazione, con la ruota destra, le seconde prove si sono trasformate in un incubo per il tedesco, finito a oltre 2 secondi di distanza dal compagno di scuderia, che dovrà rincorrere per restare in corsa per il titolo mondiale.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO