Evasi 2 albanesi dal carcere di Carinola

Gli evasi sono Ervis Markja e Adriatik Geka, due giovani albanesi aventi rispettivamente 26 e 29 anni. Essi erano in carcere, accusati di sequestro di persona, concorso in ricettazione, rapina, lesioni e furto

evasi-dal-carcere-di-carinola

Oggi, domenica 26 maggio 2019, sono evasi due detenuti dal carcere di Carinola, piccolo comune in provincia di Caserta, in Campania.

Gli evasi sono Ervis Markja e Adriatik Geka, due giovani albanesi aventi rispettivamente 26 e 29 anni. Essi erano in carcere, accusati di: sequestro di persona, concorso in ricettazione, rapina, lesioni e furto.

I due sono riusciti a fuggire segando le sbarre della cella e calandosi con le lenzuola, sfuggendo al controllo dei sorveglianti, intorno alle ore tre di notte.

Attualmente le forze dell’ordine stanno effettuando ricerche in tutta la provincia di Caserta per trovare i due evasi.

La notizia dell’evasione è stata data da Ciro Auricchio e Giuseppe Moretti, rispettivamente segretario regionale dell’Uspp, ovvero Unione sindacale polizia penitenziaria e segretario nazionale.

Auricchio e Moretti hanno denunciato l’instabilità e la non sicurezza che caratterizzano molte strutture penitenziarie in Campania, come quella di Carinola.

Essi hanno evidenziato che tali strutture sono spesso anche sotto organico e si necessiterebbe di più personale per vigilare meglio.

Moretti si è detto stanco di una politica che è molto distante dalle reali necessità del Corpo di Polizia Penitenziaria.

Auricchio e Moretti sperano in una rapida svolta della situazione dato che l’allarme di tale emergenza è stato lanciato già da tempo.

Essi si augurano che la politica scenda presto in campo per risolvere tale emergenza, facendo fronte all’emergenza della mancanza di personale nelle strutture penitenziarie e all’emergenza del sovraffollamento dei detenuti nelle carceri.

Le forze dell’ordine stanno battendo tutte le zone del casertano, attuando una vera e propria caccia all’uomo.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO