4shared
6 C
Napoli
mercoledì, 8 Dicembre 2021

Esteri: Italia e Russia preparano un nuovo vertice bilaterale

In agenda, per il prossimo anno, un nuovo colloquio in formato 2+2, tra i ministri degli Esteri, Di Maio e Lavrov, e quelli della Difesa, Guerini e Shoigu, di Italia e Russia.

Da non perdere

Il viceministro degli Esteri della Federazione Russa, Aleksandar Grushko, ha avuto contatti a Mosca, nel corso delle scorse ore, con il direttore del Dipartimento per gli affari politici e la sicurezza del dicastero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale italiano, Pasquale Ferrara.

Il vertice ha avuto per oggetto l’allestimento di un incontro tra i ministri degli Esteri e della Difesa di Russia ed Italia, nel formato 2+2 da tenersi, stando alle previsioni, nel corso del 2022.

L’ultimo incontro bilaterale nel formato 2+2 tra i ministri degli Esteri e della Difesa dei due Paesi si è svolto nel febbraio 2020 a Roma.

A renderlo noto, attraverso un comunicato divulgato dai media, proprio il ministero degli Esteri di Mosca. Alle consultazioni hanno preso parte anche i rappresentanti dei dipartimenti della Difesa di entrambi i Paesi. Sì è discusso del formato e dell’ordine del giorno in cui si terrà la prossima riunione ministeriale.

Le parti hanno avuto uno largo scambio di vedute su questioni internazionali particolarmente rilevanti, tra le quali la sicurezza in Europa, le relazioni tra la Russia e l’EU e la NATO, la situazione vigente nei Balcani.

Tema principale dell’incontro è stata la  cooperazione bilaterale, con una attenzione particolare allo sviluppo di interazioni multiformi in campo politico, commerciale, economico, culturale e umanitario, come è possibile leggere nel testo.

– “Si è svolto uno scambio di opinioni su questioni internazionali chiave, tra cui la sicurezza europea, le relazioni della Russia con l’Unione europea e la Nato e la situazione nei Balcani. Particolare attenzione e’ stata dedicata alla situazione in Afghanistan” – prosegue il documento.

È fondamentale – “uno stretto coordinamento internazionale sull’Afghanistan. In questo contesto il dialogo con la Russia è imprescindibile” – afferma il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio, il quale ha definito Mosca – “un attore fondamentale per gestire la crisi. Con il ministro Lavrov abbiamo ribadito la nostra volontà di dialogare e collaborare in questa fase estremamente delicata sull’agenda internazionale” –  durante un punto stampa congiunto, alla Farnesina.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli