Esplode lo Stromboli. Un morto, feriti ed evacuazioni

Durante la giornata di ieri, alle 16.45 del pomeriggio, si è svolta una tragedia in Sicilia, precisamente nelle isole Eolie, dove, sull’isola di Stromboli, una delle isole che appartiene all’arcipelago, il vulcano omonimo è scoppiato in eruzione, mentre erano in corso delle visite turistiche, che ne hanno subito delle conseguenze.

Il vulcano Stromboli è scoppiato in un forte eruzione proprio mentre erano in visita turisti. L’eruzione ha provocato una vera e propria tragedia, in quanto un escursionista, 35 enne di origine sempre siciliane, proveniente da Milazzo, ci ha rimesso la vita, essendo stato colpito da una pioggia di lapilli. Il turista di Milazzo era in compagnia di un amico, di origini brasiliane, che, per fortuna, è rimasto solo ferito. Non solo, ma altri turisti, presi dal panico e dal terrore, si sono gettati in mare.

L’esplosione ha colpito anche la zona di Ginostra, in provincia di Lipari, dove si è manifestata sotto forma di pioggia di lapilli che avrebbe così scatenato il panico e, oltre che aver provocato la morte del turista in precedenza menzionato, ha recato numerosi danni alle abitazioni del paese.

Proprio a causa dell’eruzione e dei danni recati alle abitazioni, per ragioni di sicurezza, sono state fatte evacuare circa settanta persone ed altre hanno deciso di lasciare l’isola di Stromboli, anche se non c’è stato un ordine di evacuazione.

L’esplosione, decisamente inaspettata, ha creato paura e panico, anche perché, secondo quanto registrato, è stata una delle esplosioni più forti mai avvenute e questo sembra anomalo in quanto, in generale, le attività dello Stromboli sono caratterizzate da movimenti continui ma di bassa energia.

Attualmente si stanno verificando piccole scosse di assestamento del vulcano, ma la situazione sembra esser tornata nella norma, anche se l’isola è ricoperta di detriti. I vigili del fuoco sono in attività per spegnere gli ultimi focolai.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories