4shared
5 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Elezioni politiche 2018, proiezioni dei risultati

In seguito alla chiusura dei seggi, diffusi gli exit poll. Proiezioni dei risultati sulla base delle prime schede scrutinate.

Da non perdere

Emanuele Marino
Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

Proiezioni delle elezioni politiche, il M5s è nettamente il primo partito, seguito dal Pd che rischia di non raggiungere neanche il 20%.

Il centrosinistra, coalizione guidata dal Pd composta anche da +Europa, Insieme e Civica Popolare, ha raccolto poco meno del 23% dei voti, a differenza del centrodestra, coalizione composta da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia-Udc.

Il primo partito è risultato essere quello di Matteo Salvini, con il  17,7% dei voti, seguito da Forza Italia di Silvio Berlusconi che ha raggiunto il 13,5% circa dei voti e da Fratelli d’Italia, la cui presidente è Giorgia Meloni, che ha invece raggiunto solamente il 4% dei consensi. Liberi e Uguali si ferma invece al 3,8% dei voti.

Il risultato derivante dalle prime proiezioni non è poi fortemente differente, prevedendo il centrodestra saldamente in testa, seguito dal MoVimento 5 Stelle, fin da subito apparso come primo partito e seconda forza politica considerate anche le coalizioni.

I primi dati riguardanti la Camera, realizzati da Tecnè, mostravano un M5s al 34,1%, vicinissimo al centrodestra, subito dopo il Pd stazionato sotto il 20% in tutte le proiezioni, Liberi e Uguali stabile sotto il 4% in ogni proiezione.

L’ultima rilevazione di Tecnè, riguardo le intenzioni di volo, vedevano ancora avanti il centrodestra, mentre il centrosinistra era ancora posizionato a debita distanza nonostante la piccola crescita dei consensi, pari allo 0,3%.

Secondo Tecnè il primo partito nazionale era Movimento 5 Stelle, salito al 28,3% dal 28% re i strato nella settimana scorsa.

Tecnè stima anche 4 milioni di indecisi, seppur risulta stimare cifre precise a causa dei limiti previsti dall’Autorità per le Telecomunicazioni.

Poco più di un terzo dell’elettorato risulta sospeso tra astensionismo ed indecisione.

I primi exit poll, diffusi seguentemente la chiusura dei seggi, prospettano un risultato fortemente aderente agli effettivi risultati.

Alle ore 23, subito dopo la chiusura dei seggi, gli istituti di rilevazione vedevano il centrodestra in testa, registrando percentuali di adesione intorno circa al 35%, il M5s era già il primo partito, registrando un’adesione di più del 30% dei voti, subito dopo si registrava il Pd fermo al 20%.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli