4shared
22.1 C
Napoli
domenica, 20 Giugno 2021

Earth Day 2021: perchè la terra non è una nostra proprietà!

Il 22 aprile, a partire dal 1970 è l'Earth Day (giornata della Terra) ma quale messaggio vogliamo lanciare in questa giornata?

Da non perdere

L’Earth Day, in italiano Giornata della Terra, è stato festeggiato per la pima volta il 21 marzo 1970.

Data in cui migliaia di persone si riversarono in strada per protestare contro gli effetti della società industrializzata sull’ambiente e sulla salute pubblica.

In realtà la Giornata della Terra deve la sua nascita a a John McConnell, un’ attivista per la pace interessato anche a tematiche ambientali. McConnell credeva che gli esseri umani, in quanto ospiti del nostro pianeta e non possessori, avessero l’obbligo di occuparsi della terra, ma anche che le risorse del pianeta dovessero essere condivise equamente.

Fu nell’ottobre del 1969 che,durante la Conferenza dell’UNESCO a San Francisco, l’attivista propose di dedicare una giornata per celebrare la vita e la bellezza della Terra.

Celebrare la terra per McConnell corrispondeva alla necessità di mettere in guardia gli uomini sulla necessità di preservare e rinnovare tutti quegli equilibri che la permanenza egoistica e incontrollata dell’essere umano sulla terra aveva, ed ha, in qualche modo, alterato.

La proposta venne accolta e già il 21 marzo del 1970 si tenne la prima manifestazione di questo genere a San Francisco.

Un mese dopo, il 22 aprile 1970,  arrivò l’ufficialità e venne istituita la “Giornata della Terra – Earth Day” dal senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson. L’evento assunse in quel momento un carattere totalmente ecologista.

Inizialmente questo evento doveva essere esclusivamente statunitense, ma  Denis Hayes (il primo coordinatore dell’Earth Day) rese la manifestazione una realtà internazionale.

Oltre 180 paesi aderirono all’iniziativa.

L’Earth Day oggi.

Oggi la Giornata della Terra ha assunto a tutti gli effetti la valenza di una cerimonia globale. Un momento in cui riunirsi e fare il punto della situazione, soprattutto per i capi di stato, ma anche per soffermarsi a pensare a quanto ancora c’è da fare per invertire la rotta.

É una giornata di manifestazioni pubbliche, in cui si riporta l’attenzione mediatica e sociale sulle grandi tematiche ambientali.

Tematiche che, spesso, vengono accantonate a causa di problemi economicamente più sensibili.

É la giornata in cui con  video, incontri, talvolta anche attività ludiche, si insegna ai più piccoli quanto prezioso sia il nostro pianeta.

Ci si sofferma a pensare alla biodiversità, alle specie perdute a tutto ciò che solitamente sentiamo accennare, ma che distratti non ascoltiamo.

Uno slogan essenziale da ricordare è che L’Earth Day è tutti i giorni!!!

Le nostre vite dovrebbero avere nella quotidianità gesti più sostenibili, più consapevoli, così che un giorno il 22 aprile possa essere una giornata per ricordare quanto di sbagliato stavamo facendo, ma anche come siamo stati bravi a rimediare.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli