giovedì 29 Febbraio, 2024
14.6 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

È morta Sandra Milo: icona del cinema italiano e non solo

È morta Sandra Milo, la celebre attrice aveva 90 anni ed era una vera e propria icona del cinema.

Una notizia che ha lasciato sgomenti tutti, i tantissimi colleghi ma anche coloro che con affetto l’hanno sempre seguita da casa con il suo inconfondibile charme.

A diffondere la tristissima notizia la famiglia della diva, Sandra Milo si è spenta nella propria abitazione, così come aveva espressamente chiesto.

Tra i suoi ultimi impegni televisivi il programma Quelle brave ragazze con Mara Maionchi e Orietta Berti, che nel 2023 ha avuto una seconda stagione con Marisa Laurito al posto della Berti. Tutti ricorderanno la trasmissione pomeridiana L’amore è una cosa meravigliosa per  nel quale fu vittima di uno scherzo telefonico, diventato famoso: la Milo ricevette una telefonata in diretta nella quale le fu detto che suo figlio Ciro fosse ricoverato in ospedale in gravissime condizioni, in seguito a un incidente stradale. La donna, sconvolta, iniziò a piangere e a urlare, e lasciò lo studio, successivamente si scoprì che la notizia dell’incidente era falsa.

Morta Sandra Milo: carriera e vita privata

Nata a Tunisi da padre siciliano, debutta al cinema accanto ad Alberto Sordi nel film, “Lo scapolo” del 1955.  Nel 1959 interpreta recita con Vittorio De Sica ne “Il Generale della Rovere” prodotto da Moris Ergas che poi diventerà suo marito e padre di sua figlia Deborah.

Fondamentale l’incontro con Fellini che simpaticamente la chiamava Sandrocchia; con il celebre regista, la Milo è protagonista di due capolavori, “8½” del 1963 e “Giulietta degli spiriti” del 1965. l successo di Sandra Milo a quel punto non era più in discussione e negli anni successivi i ruoli importanti continuarono ad arrivare, dandole così la possibilità di maturare ancora e lavorare coi registi, attori e attrici tra i più stimati e talentosi del momento, a cominciare da Dino Risi in L’ombrellone nel 1965.

Sandra Milo, morta questa mattina a Roma, è stata una delle attrici più popolari del cinema italiano. Sembrava quasi essere immortale, con quella simpatia contagiosa, mai scomposta, mai fuori posto… insomma, una donna d’altri tempi.

Una star in grado di unire generazioni, l’essenza, così come affermò Federico Fellini, della gentilezza.