9.2 C
Napoli
lunedì, 30 Gennaio 2023

Due kamikaze si fanno esplodere a Kabul

Da non perdere

Maria Saviano
Maria Saviano nasce ad Ottaviano, il 20 Marzo 1996. Consegue il diploma di maturità Classica, presso il liceo Armando Diaz di Ottaviano e attualmente studia, Lettere Moderne, presso il dipartimento di Lettere e Filosofia dell' Università Federico II di Napoli. Ama scrivere, leggere, ascoltare musica, fotografare. Appasionata di calcio, segue e ama la Società Sportiva Calcio Napoli.

Attacco armato in Afghanistan: due kamikaze si sono fatti esplodere all’ingresso della scuola militare di Kabul, provocando nove morti e oltre dieci feriti.

Dopo che i kamikaze si sono fatti esplodere all’ ingresso della 111/a divisione dell esercito di stanza, altri due attentatori sono rimasti uccisi, il quinto è stato arrestato.

L’ accaduto è stato rivendicato dall’ ISIS nonostante ciò una fonte governativa Afgana sostiene che l’attacco è stato ordito da militanti della Rete Haqqani guidata dai Talebani dell’ Emirato islamico dell’ Afghanistan. I cinque attentatori fanno infatti, parte della Rete Haqquani e sono stati addestrati in Pakistan.

Un episodio simile si è verificato anche il ventuno ottobre scorso quando un kamikaze si schiantò contro l’auto in cui viaggiavano quindici cadetti di quello stesso distretto militare.

Per il governo Alfano è emergenza sicurezza. Infatti, l’attentato si è verificato dopo appena due giorni dall’esplosione, verificata nel pieno centro della capitale, dell’autoambulanza-bomba che ha ucciso centotre persone.

Un altro attacco terroristico si è verificato anche il ventuno Gennaio, all’hotel Intercontinental di Kabul dove hanno perso la vita diciotto persone di cui quattordici straniere e quattro Afgane.

Questi attacchi terroristici stanno dilaniando un paese ancora troppo impreparato a questi atti fanatici eseguiti da militanti folli.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli