4shared
28.6 C
Napoli
venerdì, 30 Luglio 2021

Domotica: soluzioni per una casa sostenibile e funzionale

La domotica garantisce sicurezza, comfort, convenienza, sostenibilità ed efficienza energetica ai proprietari di una casa: l’uso di uno o più dispositivi "smart" può avvenire anche da remoto, attraverso le numerose app per smartphone.

Da non perdere

Hai mai sentito parlare di domotica? Se la risposta è no, hai aperto l’articolo giusto per scoprire di cosa si tratta, e perché sia davvero fondamentale conoscere il modo in cui quest’ultima possa contribuire a migliorare significativamente la nostra vita e la nostra casa.
Se, diversamente, la risposta è sì, ancor meglio! In questo articolo, per l’appunto, affronteremo ed approfondiremo il concetto di domotica e di arredamento sostenibile, valutando le moltissime possibilità per rendere efficiente la propria abitazione.

Cos’è la Domotica?

In buona sostanza, “domotica” è un termine che viene impiegato per descrivere tutte quelle tecnologie informatiche applicate ai dispositivi di utilizzo quotidiano che hanno lo scopo di migliorare la qualità della vita nei contesti antropizzati, vale a dire, modificati ed abitati dall’uomo.
Si tratta di una parola di origine greca, derivante da domus (casa) e tikos (discipline di applicazione).
Ciò vale a significare che, dall’ingegneria e dall’elettronica, fino all’architettura e al design, tutte le discipline possono avere un ruolo nella domotica.

Domotica e sostenibilità

Come si coniuga la domotica al concetto di sostenibilità? Generalmente, gli impianti intelligenti possono autoregolarsi ed essere gestiti da remoto, permettendo la massima efficienza in termini di sostenibilità, economicità ed energia.

Apparecchiature che rendono “domotica” l’abitazione

  • Connessione Wi-Fi.

La rete wi-fi è il punto di partenza per una casa di ultima generazione. Esistono modem “smart” di ultimissima generazione, con le funzionalità utili per essere gestiti da remoto e di restituite una connessione estremamente veloce e performante, in grado di raggiungere ogni angolo della casa.

  • Impianto di Illuminazione.

L’illuminazione è un settore della vita domestica sul quale investire in modo semplice ed economico per un miglioramento in ottica “smart”. Attualmente, è facilmente realizzabile un collegamento al proprio impianto elettrico di lampadine dotate di chip bluetooth o wi-fi, da poter gestite in remoto o mediante l’ausilio di assistenti vocali, ottimizzando il consumo energetico.

  • Domotica negli elettrodomestici.

Un’ulteriore area di intervento, in ottica di sviluppo della domotica, sono indubbiamente gli elettrodomestici. Avere elettrodomestici “smart” ne consente la gestione tramite app e conferisce la possibilità di pianificare una programmazione. In certuni casi, cosiffatti apparecchi possono anche comunicare fra loro ed essere predisposti ad azionarsi nelle fasce orarie a maggior risparmio economico, gestendo al meglio i consumi energetici.
La cucina è un esempio concreto: i piani di cottura, infatti, potrebbero essere muniti di display digitali connessi per consentirci di controllare e gestire in modo migliore il riscaldamento e le variazioni di temperatura.

  • La sicurezza della casa “domotica”.

La sicurezza è una leva cruciale per lo sviluppo delle case intelligenti.
Lo sviluppo di case intelligenti e domotiche ha reso possibile una rivoluzione digitale anche per quanto riguarda i sistemi di sorveglianza, attraverso dispositivi sempre connessi, che permettono un controllo a 360°dell’abitazione, 24h.

  • Il riscaldamento degli ambienti.

La casa “smart” viene in contro anche all’esigenza di riscaldamento dell’ambiente domestico.
Gli avvolgibili, ad esempio, si possono reclinare automaticamente tramite il monitoraggio delle temperature esterne, e alla presenza di più o meno luce solare, per accumulare calore d’inverno e viceversa mantenere il fresco d’estate. In questo modo, gli impianti di condizionamento potranno essere utilizzati solo quando strettamente necessario. Inoltre, è anche possibile agire sul sistema di ricambio dell’aria per ottimizzare la temperatura interna, magari differenziandole a seconda dell’utilizzo e delle caratteristiche di specifici spazi.

Domotica e sostenibilità ambientale

Inquinamento atmosferico, consumismo ed eccessivo dispendio di risorse sono la conseguenza diretta dello stile di vita che conduciamo: proprio per questo motivo, ognuno di noi, individualmente e collettivamente, ha il preciso dovere morale di ridurre il più possibile il consumo di energia nella vita di tutti i giorni ed adottare atteggiamenti eco-friendly.
Un impianto domotico, oltre a monitorare e ridurre i consumi, interviene in modo automatico per migliorarne resa e prestazioni. Conoscere quanta energia consumiamo in casa è la chiave che ci consentirà di tenere traccia degli sprechi inutili e renderci conto come effettuare dei miglioramenti: ottenendo un ingente risparmio energetico ed economico.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli