4shared
13.7 C
Napoli
giovedì, 2 Dicembre 2021

Disturbo ossessivo compulsivo: definizione e sintomi

Inoltre, è opportuno evidenziare che tale disturbo si può manifestare sia nei bambini che negli adulti

Da non perdere

Il disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo che presenta ossessioni e-o compulsioni.

Dunque, si evidenzia che il disturbo ossessivo-compulsivo è conosciuto anche con l’acronimo DOC.

Inoltre, è opportuno evidenziare che tale disturbo si può manifestare sia nei bambini che negli adulti.

In cosa consiste questo disturbo?

Il soggetto ha sia ossessioni che compulsioni. Pertanto, si chiarisce che:

  • le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi intrusivi che causano ansia e sono ritenuti come disturbanti e inappropriati.
  • Le compulsioni sono comportamenti ripetitivi, che vengono messi in atto nel tentativo di controllare le ossessioni.

Quindi, quali sono i sintomi principali di questo disturbo?

Essi sono ossessioni e compulsioni comuni. Le ossessioni più comuni sono:

  • paura di perdere il controllo,
  • l’ossessione per l’ordine e la simmetria,
  • fobia di contaminazione,
  • terrore dello sporco.

Invece le compulsioni più comuni sono:

  • mettere in ordine,
  • contare,
  • lavarsi frequentemente,
  • ripetere una parola o una frase sempre.

Come si diagnostica questo disturbo?

Il manuale statistico e diagnostico dei disturbi mentali, detto MSD, stabilisce che si diagnostica tale disturbo se si verificano le seguenti condizioni, cioè:

  1. La presenza di ossessioni o compulsioni o entrambe.
  2. Le ossessioni e le compulsioni ostacolano il normale funzionamento sociale, relazionale e psicologico del soggetto.
  3. I sintomi ossessivo-compulsivi non sono dovuti  agli effetti fisiologici di una sostanza o di altra condizione medica.
  4. Il disturbo non è meglio giustificato da sintomi di altri disturbi mentali.

Tuttavia, è doveroso sottolineare che il DOC è spesso associato anche ad altri tipi di disturbi.

A tal proposito ricordiamo alcuni sottotipi come: quello relativo alla contaminazione, al controllo, all’ordine e quello relativo pensieri tabù.

Come si cura il disturbo ossessivo compulsivo? Ci sono diversi tipi di cure:

  1. psicologiche come le terapie comportamentali. Pertanto, ricordiamo: l’Acceptance and Commitment Therapy.
  2. farmacologiche, che vengono assegnate da uno psichiatra di riferimento a seconda del caso.

Infine, si sottolinea che tale disturbo se non curato può essere invalidante.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli