4shared
3.4 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

Decine di writers a Chiaiano per il ponte della metro

Da non perdere

Giovanna Castrovinci
24 anni , nata a Napoli, studia Lingue e Culture comparate presso L'università l'Orientale, è da sempre affascinata dalle culture, dai linguaggi, dalle tradizioni straniere. Interessata all'arte in tutte le sue forme, dalla poesia alla fotografia. Amante della musica, in particolar modo dei Queen e dei Rolling Stones.

Napoli città d’arte. Ecco cosa sembra urlare la città partenopea. L’arte che già regna nei luoghi simbolo del capoluogo campano e l’arte che deve essere presente anche nei luoghi più defilati, in quelli che erano considerati comuni secondari e che oggi sono parte integrante di una realtà unica. Ecco come nasce il progetto di riqualificazione artistica di molte zone napoletane, con l’intento di spazzare via il grigio dalla strada e lasciar brillare i colori sotto il caldo sole della città. In particolar modo il 13 maggio si è concretizzato il progetto riguardante il cavalcavia posto all’esterno della metropolitana di Chiaiano: “Oltre i muri”, promosso dall’Associazione “Let’s think”. Tale progetto si pone come obiettivo quello di riqualificare artisticamente luoghi pubblici della città attraverso l’aiuto di writers famosi.

L’iniziativa durerà circa 20 giorni e ha incontrato il sostegno del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, dell’Assessorato alla Mobilità e Infrastrutture del Comune di Napoli, del patrocinio morale dell’VIII e della III Municipalità del Comune di Napoli, del partenariato con il Ministero della Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile – Centro Giustizia Minorile per la Campania (Na). Fondamentale anche il ruolo di ANM, che ha provveduto al risanamento del ponte, all’organizzazione dei piani di sicurezza e alla promozione comunicativa dell’evento istituzionale.

L’opera sarà realizzata da diversi artisti napoletani, che attraverso la tecnica del murales eseguiranno disegni su circa 7000 mq gratuitamente. I graffiti saranno dislocati lungo le scale della matropolitana, lungo il cavalcavia e le pareti che portano al parcheggio principale. Il tema scelto dagli organizzatori è “Dalla periferia al centro” per sottolineare, ancora di più, l’importanza della consapevolezza di essere tutti parte di un’unica città. Al progetto parteciperanno anche minori a rischio di devianza sociale e i diversamente abili del territorio a Nord di Napoli tramite l’Associazione AugurAbile. Una parte di cemento sarà invece lasciata libera a tutti i cittadini e a tutti i curiosi che vorranno lasciare un po’ della loro arte impressa per Napoli.

 
image_pdfimage_print

Ultimi articoli