3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

De Magistris: “Napoli non crollerà”

De Magistris è fermo nel contrastare quella direttiva adottata ieri dalla Corte dei conti, che prevede un debito a carico della città di Napoli e della regione Campania.

Da non perdere

Poco fa, il sindaco della metropoli napoletana, Luigi De Magistris, ha contestato aspramente la decisione presa ieri, in merito al pagamento di un debito, che non appartiene ai suoi concittadini o ai suoi corregionali.

“E’ un attacco alla città che rischia di minare gli equilibri istituzionali del Paese. Ora parte la grande mobilitazione politica e metteremo in campo ogni azione istituzionale, amministrativa e giuridica per contrastare questa enorme ingiustizia”, queste le parole pronunziate da De Magistris dinanzi alla stampa.

L’amministratore napoletano asserisce che l’impegno di denaro che si vorrebbe da parte della sua città è totalmente fuori luogo e rischia di mettere in pericolo le politiche, i servizi e i diritti dei napoletani.

Il sindaco del capoluogo non si è però certo limitato a proferire tali discorsi, aggiungendovi un’accusa, secondo la quale vi era sicuramente qualcuno che stava cercando di far fallire un sistema per cui si è lavorato tanto e assiduamente. Un sistema che stava riportando all’antico splendore la città, con grande trasparenza e senza eccessive spese.

A tal fine, De Magistris afferma che si rivolgerà a tutti quei deputati campani, che il popolo ha eletto, affinché si fermi questa follia e si intervenga per combattere l’ennesima giustizia che Napoli sarebbe costretta a subire. Egli stesso ha inoltre assicurato che la metropoli di Partenope non andrà in rovina, che è pronto a sostenerla e a fare l’impossibile perchè la città continui a brillare.

Dopo aver dichiarato che ha già ottenuto un colloquio coi vertici dell’amministrazione, i quali condividono con lui l’ira per l’ennesima angheria, è certo di essere appieno nel giusto: “Non mi fermero’ fino a quando non vinceremo la partita delle partite. Metteremo in campo – ha concluso De Magistris – una reazione adeguata alla giustizia subita”.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli