4shared
9.2 C
Napoli
domenica, 23 Gennaio 2022

Crisi mestruale: e se succedesse agli uomini?

Da non perdere

Ecco alcuni dei sintomi della sindrome premestruale: irritabilità, aumento dell’appetito, stanchezza, cambi d’umore. Sono molte le donne che devono combattere ogni mese contro questi avversari fastidiosi. E se invece questa volta a combattere fossero gli uomini?

Secondo alcuni esperti, si può parlare della cosiddetta “Irritable Male Syndrome”, per la quale, gli uomini diventerebbero irascibili, nervosi, quasi irriconoscibili insomma.

Il sondaggio condotto dal sito Vouchrcloud.com somministrato a 2412 persone, almeno il 26% degli uomini intervistati sarebbe convinto di soffrire dei sintomi del “ciclo maschile” mensilmente. Se il 33% delle donne ascoltate per lo studio non crede all’esistenza di questa sindrome, il 43% ha ammesso di aiutare il proprio partner ad affrontare quel periodo. Tra i sintomi rilevati dagli uomini ci sono l’irritabilità (per il 56%), un aumento dell’appetito (per il 47%) un’insolita stanchezza (per il 51%), mentre il 43% ha detto di sentirsi più sensibile ed emotivo durante quel periodo.

L’esistenza di questa sindrome è supportata da diversi medici. Il professor Peter Schlegel, presidente del dipartimento di Urologia alla New York-Presbyterian and Weill Cornell Medicine, ha spiegato che non solo le donne hanno alcuni cambiamenti ormonali ‘regolari’, con tutti i sintomi che ne derivano, anche gli uomini, durante questo periodo hanno dei cambiamenti ormonali straordinariamente simili. I livelli di testosterone, specie negli uomini di giovane età, posso variare anche diverse volte al giorno. Ciò che è poco chiaro è come questi livelli mutino di giorno in giorno e di settimana in settimana”.

“When I wrote Male Menopause in 1997, few recognized that Manopause was real and could be treated”

Frase rilasciata sul profilo twitter da Jed Diamond, psicoterapista e autore del libro “The Irritable Male Syndrome”. “La IMS è uno stato di ipersensibilità, ansia, frustrazione e rabbia che può presentarsi negli uomini ed è associato ad alcuni cambiamenti biochimici, alle fluttuazioni ormonali, al livello di stress”. Secondo Diamond, tutti gli uomini ne soffrono, ma non tutti se ne rendono conto. “La parola ‘ormonale’ è sempre stata associata alle donne” ha aggiunto, “il concetto che possa essere associata agli uomini sembra subito uno scherzo. Ma è questa la verità, lo dice la scienza: gli uomini hanno dei cicli ormonali così come le donne. I livelli di testosterone, ad esempio, sono alti al mattino e più bassi di notte”.

“Tutti abbiamo quel ‘periodo’ del mese”, ha spiegato il dottor Diamond, specificando che se venissero sottoposti agli uomini gli stessi test che vengono sottoposti alle donne per individuare quegli indicatori della sindrome premestruale (ad esempio, il seno gonfio), anche in individui di sesso maschile se ne troverebbero facilmente alcuni. “Il problema è che nessuno se ne è mai occupato, nessuno ha mai studiato questo problema o lo ha preso seriamente”, ha aggiunto. Secondo il terapeuta, gli stessi uomini, le donne e perfino i medici rigetterebbero l’ipotesi dell’esistenza di questa sindrome: colpa di alcuni preconcetti, che come sempre sarebbe ora mettere da parte.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli