Covid: Usip-Uil, calca davanti ufficio Immigrazione a Napoli

riceviamo e pubblichiamo

Usip-Uil, calca davanti ufficio Immigrazione a Napoli ‘Assembramenti fin dal mattino, a rimetterci i poliziotti’ (ANSA) – NAPOLI, 10 NOV – “Sono mesi che oramai denunciamo i continui assembramenti che si verificano all’esterno dell’ufficio immigrazione della Questura di Napoli di via Galileo Ferraris. La situazione, di fatto, non e’ piu’ sostenibile”. E’ quanto denuncia il segretario generale del sindacato di Polizia Usip – Uil di Napoli, Roberto Massimo. “La calca e la ressa che si creano sin dalle prime ore del mattino mal conciliano con le tante raccomandazioni e con i decreti e regolamenti in vigore da mesi, atti a frenare la pandemia da Covid-19. A rimetterci, come sempre, sono le forze dell’ordine ed i poliziotti sempre in trincea. Ne va della loro salute e di quella dei cittadini tutti. Le Istituzioni intervengano per regolamentare quello spazio ed impedire che si creino file e situazioni fuori controllo. Nell’eventualita’ non ci fosse possibilita’ di organizzazione in questo periodo di pandemia mondiale, si dovrebbe provvedere ad una chiusura parziale o totale dell’ufficio immigrazione”, conclude il segretario della Usip – Uil.

Print Friendly, PDF & Email

Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

more recommended stories