4shared
12.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

Covid a Napoli, De Luca: “Focolaio in una scuola, il 99% dei genitori non è vaccinato”

Scuola chiusa per focolaio a Qualiano.

Da non perdere

Covid a Napoli nelle scuole: è allarme in provincia.

Oggi, 21 ottobre 2021 – In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 406 positivi al Coronavirus e 1 decesso. A comunicarlo l’Unità di crisi regionale. I tamponi processati ieri sono 23.637.

Il report posti letto su base regionale riporta di 21 persone ricoverate in terapia intensiva e di 183 nei reparti di normale degenza.

Scuola chiusa: i dettagli

Scuola chiusa per focolaio, precisamente a Qualiano.

Resterà chiuso fino a lunedì 25 ottobre l’istituto comprensivo ‘Di Giacomo-Santa Chiara’ di Qualiano (Napoli), scuola nella quale si è verificato un focolaio con 13 alunni e 5 insegnanti risultati positivi a Covid-19. Gli alunni, ha fatto sapere ieri il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sono quasi tutti figli di persone non vaccinate.

La dirigente scolastica Angela Carandente Sicca ha disposto la didattica digitale integrata per tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, con ripresa delle lezioni in presenza lunedì 25 ottobre, e la sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola dell’infanzia fino a venerdì 22 ottobre.

Sono stati sospesi anche gli incontri scuola-famiglia previsti per oggi, mercoledì 20, e venerdì 22 ottobre, ed è stata rinviata la gita scolastica al Teatro San Carlo di Napoli che si sarebbe dovuta svolgere domani, giovedì 21 ottobre. Nei giorni di chiusura si procederà alla disinfezione straordinaria di tutti i locali.

– “ Ho ricevuto un messaggio che mi ha fatto arrabbiare. In una scuola di Qualiano abbiamo una ventina di bambini positivi e 7 docenti positivi. Abbiamo fatto il contact tracing, cercando cioè di capire quali siano stati i contatti di questi bambini, e il 99% sono figli di genitori non vaccinati”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca intervenendo al Premio Industria Felix a Città della Scienza. “Non ho parole per esprimere il mio disprezzo per chi non ha rispetto neanche per i propri figli, non so per quale valutazione idiota. Io non ho sentito una valutazione ragionevole, seria, da parte di quelli che stanno facendo ammuina. L’idea di confondere il diritto alla libertà con il diritto a contagiare i propri colleghi di lavoro, i propri familiari, e di mettere a rischio la ripresa economica del nostro Paese è qualcosa che mi indigna per il livello di stupidità e di irresponsabilità che queste persone esprimono”.

– “In Campania non abbiamo posizioni opportunistiche – ha aggiunto il governatore – la Campania è per vaccinare tutti e per non dare il tampone gratuito a nessuno, soprattutto a chi rifiuta la vaccinazione gratuita. Io non mi vaccino e poi chiedo allo Stato il tampone gratuito? Una democrazia, un Paese serio, vive anche di senso di responsabilità e di spirito civico. Ho visto quello che sta succedendo a Trieste, un blocco irresponsabile e idiota da parte di persone che non hanno nulla a che vedere con l’imprenditoria portuale del porto di Trieste. Questi sono lussi che l’Italia non può più consentirsi”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli