Covid-19 in Campania una lieve flessione dei contagi Il complesso dei positivi nella regione Campania è 5020 di cui una signora settantatreenne deceduta dopo esser stata contagiata dalla propria badante romena. I guariti complessivamente sono 4187.

Covid-19 lieve flessione in Campania
Covid-19 lieve flessione in Campania

In Campania la situazione sanitaria relativa al Covid-19, sembrerebbe flettere positivamente; sono 4 i positivi del giorno su 826 tamponi analizzati, secondo le dichiarazioni dei medici, in realtà i tamponi effettuati in questi giorni sono diminuiti.

Il complesso dei positivi nella regione Campania è 5020 di cui una signora settantatreenne deceduta dopo esser stata contagiata dalla propria badante romena.

I guariti complessivamente sono 4187.

Covid-19 lieve flessione della fascia d’età dei ricoverati

Un dato interessante emerso proprio in questi giorni, è che la nuova “fascia” di ricoverati (fortunatamente pochi) i quali hanno meno di quaranta anni, quindi scende l’età dei contagiati.

A sottolineare l’importanza di questo parametro è il Capo dipartimento di infettivologia dell’Ospedale Cotugno di Napoli, il Dottor Rodolfo Punzi, che oggi ha dichiarato:

“I ricoveri per fortuna sono ancora pochi, i numeri sono piccoli in riferimento ai dati registrati durante i mesi scorsi e dunque ci auguriamo le nuove infezioni abbiano un decorso meno grave rispetto all’inizio. I pazienti attualmente trattati, sono persone che dal punto di vista prettamente immunitario, dovrebbero affrontare molto meglio la malattia”.

Sembrerebbe che anche i tempi di negativizzazione dei tamponi siano più brevi rispetto ai tempi che hanno caratterizzato la prima fase della pandemia. I numeri registrati ogni giorno, sono la palese espressione che il Covid-19 circola ancora, è presente, seppur probabilmente meno aggressivo rispetto all’inizio.

Da quanto si è appreso nei giorni scorsi, dalle prime indagini mediche e scientifiche condotte, parrebbe che sia mutata la fascia d’età che esso colpisce; ricordiamo che inizialmente i giovani sembravano essere “immuni”, ma in realtà così non è.

L’appello dei medici è quello di non abbassare mai le difese e così come ha sottolineato il Dottor Punzi dell’Ospedale Cotugno “forte deve essere il senso di responsabilità da parte di tutti”, per scongiurare nuovi contagi.

Rischio contagi in Campania, interviene anche De Luca

A proposito del Covid e dell’andamento che esso sta registrando in Campania, è intervenuto anche il Governatore della regione, Vincenzo De Luca, che in queste ore ha ammonito nuovamente alla massima cautela: “Solo il vaccino potrà eliminare un virus che continua a circolare in Campania e in Italia, ma soprattutto nel mondo”.

Inoltre, la netta riduzione tra la comparsa dei sintomi e l’effettiva diagnosi, permette una tempestiva identificazione ed assistenza clinica delle persone contagiate. Non sorprende pertanto osservare un numero ridotto di casi che richiedono ospedalizzazione in quanto, per le caratteristiche del virus stesso, solo una piccola proporzione del totale delle persone che contraggono il Covid-19 sviluppano quadri clinici più gravi.

Ovviamente, nonostante la lieve flessione, restano comunque obbligatori sia il distanziamento di almeno un metro sui treni, sia l’obbligo delle mascherine, anche all’aperto in presenza di molte persone.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories