7.6 C
Napoli
domenica, 29 Gennaio 2023

Covid-19: grande aumento di contagi, 4.458 e 22 dedessi

Da non perdere

Un aumento vertiginoso di contagi da Covid19,  nuovi casi in Veneto,  ed in Campania, ieri 8 ottobre sono stati 757 i positivi su circa 10.000 tamponi, un dato davvero importante e preoccupante.

Il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca con un risultato di positività così preoccupante e contagi in aumento, nelle ultime ore sta decidendo come muoversi al meglio per fronteggiare l’emergenza,  nonostante abbia già messo in vigore una restrizione rilevante,  quella della chiusura di tutte le attività commerciali legate alla ristorazione, l’ordinanza prevede la chiusura di quest’ultima attività entro le ore 23.00 fatta eccezione per le attività con funzione cibo da asporto. Questa ordinanza mira a contenere le uscite serali soprattutto da parte dei giovani e di consentire meno assembramenti notturni.

Un’emergenza Covid, che potrebbe portare a un nuovo lockdown se i contagi continuano a salire, è scattata a Lascari, un paese della costa tirrenica della provincia di Palermo vicino a Cefalù, in Sicilia. Il nuovo sindaco Franco Schettino ha annunciato un’ordinanza con la quale disporrà la chiusura di “attività commerciali, studi professionali e scuole, con le modalità già sperimentate nel passato periodo emergenziale”. La decisione è collegata alla scoperta che uno degli elettori è risultato positivo e altri due sono sotto osservazione. Per questo 33 persone sono in quarantena domiciliare.

È necessario rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale anche in più punti del locale, in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno. È consentita la messa a disposizione, possibilmente in più copie, di riviste, quotidiani e materiale informativo a favore dell’utenza per un uso comune, da consultare previa igienizzazione delle mani.

Sono consentite le attività ludiche che prevedono l’utilizzo di materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale e accurata disinfezione (quali ad esempio carte da gioco), purché siano rigorosamente rispettate le seguenti indicazioni: obbligo di utilizzo di mascherina; igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco; rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro sia tra giocatori dello stesso tavolo sia tra tavoli adiacenti. Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata inoltre una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.

Negli esercizi che dispongono di posti a sedere privilegiare l’accesso tramite prenotazione, mantenere l’elenco dei soggetti che hanno prenotato, per un periodo di 14 giorni. In tali attività non possono essere presenti all’interno del locale più clienti di quanti siano i posti a sedere. Negli esercizi che non dispongono di posti a sedere, consentire l’ingresso ad un numero limitato di clienti per volta, in base alle caratteristiche dei singoli locali, in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra le sedute. I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Tale distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.

Per le cerimonie vanno riorganizzati gli spazi, per garantire l’accesso alla sede dell’evento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita. I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli ospiti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Laddove possibile, privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (es. giardini, terrazze), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro.

Aspettando il bollettino nuovo di oggi 9 ottobre,  restiamo in allerta e massima attenzione e  sicurezza per limitare i contagi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli