21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Coutinho: Inter, che errore!

Da non perdere

Umberto Tessierhttps://www.21secolo.news
Direttore Responsabile XXI Secolo. Giornalista pubblicista, ama il calcio in tutte le sue sfumature e sogna di diventare una grande firma nel mondo del giornalismo. Appassionato di cinema e teatro, la sua missione è quella di fornire ai lettori articoli ricchi di qualità e obiettività. "Il compito di un dottore è guarire i pazienti, il compito di un cantante è cantare. L'unico dovere di un giornalista è scrivere quello che vede".

Philippe Coutinho, storia di un grandissimo talento sbarcato in Italia il 15 Luglio del 2010 alla corte dell’Inter e lasciato andar via troppo in fretta. Il giovane brasiliano fu acquistato dai nerazzurri all’età di sedici anni dal Vasco da Gama per 3,5 milioni di euro, verrà lasciato in Brasile in attesa di compiere la maggiore età. Ad Appiano Gentile viene presentato ufficialmente il 19 Luglio del 2010, portandosi dietro tante belle parole di vari osservatori che hanno potuto ammirarlo nella sua terra natia. La prima annata in Italia va via con un cospicuo numero di presenze per un ragazzo di appena 18 anni, alla fine, tra campionato ed Europa, colleziona 20 gettoni con una rete. Il 2011 inizia in chiaroscuro per Coutinho, che nel Gennaio del 2012 viene ceduto in prestito all’Espanyol. Qui riesce ad esprimersi con più continuità e a regalare 5 reti in 16 presenze ai tifosi che frequentano il Cornellà-El Prat. Terminato il prestito ritorna alla casa madre, e tutti sono convinti che l’anno della consacrazione sia giunto. In effetti le premesse sono buone, subito in rete nella prima giornata di campionato, si ripete alte due volte in Europa League. Il 18 Ottobre, contro il Partizan Belgrado, rimedia un infortunio alla tibia, ma vari problemi fisici lo tormentano fino a dicembre.

ADDIO INTER – La società nerazzurra nutre vari dubbi sul ragazzo e cede alle lusinghe del Liverpool, nel Gennaio del 2013, per 10 milioni di euro, viene ceduto ai reds. In Premier League sboccia definitivamente la stella Coutinho, che tra assist e reti diventa il beniamino della Kop. Con il nomignolo di The Kid, per la giovane età, in questa stagione sta regalando perle di rara bellezza. Coutinho è il classico trequartista dotato di un’ottima velocità e di una visione di gioco da fare invidia. La notevole tecnica individuale gli permette di fare ciò che vuole con la sfera rotonda. L’Inter non è nuova ad errori clamorosi con la cessione di calciatori che poi sono diventati campioni. Intanto all’Anfield Road continueranno ad ad ammirare il suo talento ancora per molto tempo e a chiedersi quando si vedrà in campo il vero Mario Balotelli, ma questa è un’altra storia.

https://www.youtube.com/watch?v=rW_KLd_xlvk

image_pdfimage_print

Ultimi articoli