24.7 C
Napoli
lunedì, 3 Ottobre 2022

Corea del Nord: la guerra è vicina

Parole dure sono state pronunciate dall'ambasciatrice americana all'Onu, Nikky Haley, durante il Consiglio di Sicurezza sulla Corea del Nord.

Da non perdere

“La guerra è sempre più vicina”, sono queste le dure parole pronunciate dall’ambasciatrice americana all’Onu, Nikky Haley, durante il Consiglio di Sicurezza sulla Corea del Nord.

E’ durato ben poco il silenzio da parte del Presidente Americano Donald Trump, il quale è tornato ad attaccare il Dittatore Kim Jong-Un, deridendolo e chiamandolo “cagnolino malato”. Nel frattempo al pentagono si studia un piano per un possibile blocco navale, ma l’Onu continua a rinviare la decisione di nuove misure punitive verso la Corea del Nord, con i quindici del Consiglio di sicurezza che per il momento insistono sulla piena e rigorosa attuazione delle sanzioni già prese negli ultimi mesi.

Le sanzioni sono arrivate anche in Cina, la più grande alleata della Corea; uno degli ultimi esperimenti missilistici ha constatato che Kim Jong-Un ha un super missile in grado di colpire l’America in qualsiasi momento. E proprio nei confronti della Cina è arrivato un nuovo appello per cercare di tagliare tutti i rapporti con il dittatore. Anche Donald Trump ha lanciato un appello a Pechino e ai suoi alleati: “La Cina deve usare tutte le leve a sua disposizione per convincere la Corea del Nord a porre fine alle sue provocazioni e a tornare sulla strada della denuclearizzazione. La determinazione degli usa nel difendere sé stessi e i propri alleati dalla crescente minaccia rappresentata dal regime di Pyongyang”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli