lunedì 27 Maggio, 2024
23.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Domenica di luglio e di sport.

Un’estate atipica, nonostante siamo orfani della serie A,  perchè ci sono stati tanti eventi che ci hanno riempito le giornate e stordito la crisi di astinenza da campionato. Tra Mondiale femminile, Mondiale under 20, Europeo under 21, Coppa Africa, Coppa America e adesso l’Universiade, per giunta tutta napoletana, si è pensato solo parzialmente alla “regular season” italiana che partirà sabato 24 agosto. Partendo dai giochi che vedono impegnati gli atleti universitari di tutto il mondo, a Napoli e in Campania, possiamo dire che tutto sembra filare liscio, se si eccettua il deplorevole pacco del mattone rifilato ad uno sportivo cinese a piazza Garibaldi. Agonisticamente, in queste prime 4 giornate di gare l’assegnazione delle madaglie vede svettare in testa il Giappone con 12 ori su 53 assegnati mentre Cina (9 ori) e Stati Uniti (7) completano il podio. L’Italia, finora, è la nazione messa meglio delle continentali con un totale di 19 medaglie con tre ori, di cui una nella scherma maschile, la finale di fioretto tutta italiana vinta da Rosatelli su Bianchi (15-10), una nel fioretto femminile conquistata da Erica Cipressa e una nel trap misto del tiro a volo vinta dalla coppia Fiammetta Rossi e Simone D’Ambrosio. Ci sarà ancora da divertirsi in questa manifestazione ancora molto giovane. In Sudamerica e per la precisione in Brasile è tutto fermo, in attesa che alle 22,00, ora italiana, si giochi la finale della coppa America che si terrà tra i super favoriti del Brasile e la grande sorpresa del Perù che ha eliminato una dopo l’altra Uruguay e Cile. La finalina per il terzo posto se l’è aggiudicata l’Argentina (2-1 Aguero, Dybala, Vidal) che ha liquidato i rossi delle Ande dopo una partita nella quale Leo Messi ha dato spettacolo non con i piedi, ma con la testa, quella che si è scambiata con Medel, senza tanti convenevoli, causando l’espulsione di entrambi. Nel continente nero sta proseguendo il torneo della coppa d’Africa che ha deciso i primi due quarti, Senegal-Benin e Nigeria-Sudafrica, mentre per gli altri due accoppiamenti, dobbiamo attendere la giornata di oggi e quella di domani. Infine in Francia va di scena l’altro appuntamento imperdibile della domenica; la finale del mondiale femminile tra USA e Olanda che andrà in onda in un orario inconsueto per una finalissima, alle 17,00. Anche in questo caso l’evento non lesinerà emozioni e sarà tutto da vivere. Ah… ovviamente questo allettante programma davanti alla tv andrà bene se non avrete di meglio da fare in questa meravigliosa giornata baciata dal sole. Buona domenica.