12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Coppa America, stanotte l’esordio di Higuain

L'Argentina scenderà in campo contro il Cile, il Pipita probabilmente partirà dalla panchina. Messi ancora in dubbio. Nella partita tra Messico e Uruguay grande prestazione di Herrera, in ombra Vecino

Da non perdere

Entra nel vivo la Coppa America del Centenario. Le favorite alla vittoria finale sono le solite note, Brasile e Argentina. I verdeoro hanno cominciato male pareggiando 0-0 con l’Ecuador, stanotte tocca all’albiceleste. Impegno non facile contro il Cile, detentore del trofeo. C’è tanta attesa per scoprire le scelte di Gerardo Martino alle prese con 2 grandi dubbi, il primo riguarda Messi ancora in non perfette condizioni fisiche dopo l’infortunio alla schiena subito in amichevole con l’Honduras, il secondo è a chi affidare il ruolo la centravanti tra Higuain e Aguero. E’ davvero difficile pensare che l’allenatore voglia lasciare fuori il Pipita, l’uomo da 36 gol in Serie A ma è così, l’attaccante del Manchester City ha più possibilità di partire titolare nel 4-2-3-1 argentino. Tra i cileni spazio l’ex napoletano Vargas.

LE PARTITE DELLA NOTTE – E’ cominciato anche il Gruppo C. Il Venezuela, con più difficoltà del previsto, ha battuto 1-0 la Giamaica costretta a giocare più di un’ora con l’inferiorità numerica. Ma gli occhi dei tifosi del Napoli erano puntati tutti sulla partita tra Messico e Uruguay, terminata 3-1. Sono scesi in campo 2 obiettivi concreti della società azzurra, Herrera e Vecino. Il messicano ha destato un’ottima impressione, è un elemento che in Italia potrebbe davvero fare la differenza. La sua prestazione è stata sontuosa, con un gol realizzato, un’altro propiziato e tante belle giocate. Testa sempre alta, ottima visione di gioco e anche interdizione, insomma la perfetta sintesi del centrocampista totale. La trattativa con il Porto va avanti, i lusitani chiedono almeno 20 milioni di euro più bonus, De Laurentiis è arrivato a 15. La sensazione è che l’accordo si possa trovare a metà strada. Ha invece deluso Vecino. Il fiorentino è parso subito in vistosa difficoltà ed è stato espulso nel finale del primo tempo per doppia ammonizione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli