4shared
20.8 C
Napoli
mercoledì, 22 Settembre 2021

Controllo del Green Pass a scuola: come avverrà?

Green Pass obbligatorio nelle scuole dal primo settembre: il controllo avverrà tramite una piattaforma online gestita dal personale di segreteria per non violare la privacy.

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Dal primo settembre per frequentare la scuola sarà obbligatoria la certificazione verde, ma come avverrà il controllo del Green Pass? Verificare il possesso della certificazione ogni giorno potrebbe rivelarsi un’operazione piuttosto complessa. 

Stando alle prime notizie trapelate, controllare il possesso del Green Pass — o del certificato di esenzione — dovrebbe essere una prerogativa del dirigente scolastico. 

Secondo l’autorità amministrativa Garante della Privacy, però, il dirigente scolastico non può detenere liste che attestino le scadenze della certificazione verde. Inoltre, non potrebbe richiedere queste informazioni nemmeno su base volontaria per non incorrere in una violazione della privacy.

Quindi, per tutti coloro che fanno parte del personale docente o ATA, l’unica alternativa possibile sembrerebbe il controllo quotidiano del Green Pass. Ma, data l’enorme mole di lavoro richiesta e dei lunghi tempi necessari per un’operazione simile, tale soluzione non sembra praticabile.

Le polemiche, quindi, imperversano, soprattutto tra i dirigenti scolastici. La dirigente scolastica del Liceo Amaldi, Maria Rosaria Autiero, ha dichiarato su Repubblica: “confido che non ci si costringa ogni giorno a verificare come se fossimo in un ristorante, con la differenza che il personale è sempre lo stesso“.

Il problema è proprio questo: per ragioni di privacy non è possibile tenere liste per la scadenza del Green Pass ma il personale delle scuole è sempre lo stesso. Controllare ogni giorno, di conseguenza, sarebbe un’operazione non solo gravosa ma non ragionevole.

La soluzione, però, sembrerebbe vicina. Grazie alla collaborazione tra l’ente Garante della Privacy, il Ministero della Salute e il Ministero dell’istruzione sarà istituita una piattaforma informatica. La piattaforma sarà gestita dal personale di segreteria delle scuole per evitare il controllo del Green Pass ogni giorno all’ingresso.

Piattaforma online per il controllo del Green Pass: cosa ne pensa il Garante della Privacy?

L’aumentata mole di lavoro per il personale di segreteria potrebbe comportare un implemento dell’organico. La piattaforma verificherà la validità dei Green Pass e le loro scadenze. Il dirigente scolastico avrebbe, di conseguenza, solo l’onere di verificare il funzionamento corretto della piattaforma.

Il Garante della Privacy ha accettato di buon grado questa soluzione: “non è consentita la verifica diretta delle scelte vaccinali e della condizione sanitaria da parte dei dirigenti scolastici: devono limitarsi a verificare il possesso di una certificazione valida“.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli