4shared
15.5 C
Napoli
giovedì, 15 Aprile 2021

Conte rassegna le sue dimissioni al Presidente Mattarella

Da non perdere

Questa mattina l’ormai ex Premier Giuseppe Conte ha rassegnato le sue dimissioni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Annunciate già ieri, sono state formalmente presentate le dimissioni di Conte al Quirinale. L’incontro tra Conte e il Presidente Mattarella è durato all’incirca mezz’ora. La decisione arriva ad una settimana dal voto di fiducia di Camera e Senato. Ago della bilancia sarebbe stato il nodo sulla Giustizia.

Un incontro arrivato dopo un consiglio dei ministri, descritto come molto affettuoso. L’ex premier è stato salutato dai suoi ministri con un lungo applauso, a sottolineare l’appoggio e la condivisone del percorso oggi conclusosi.

Il  Quirinale ha reso noto che, al seguito delle dimissioni di Conte, domani pomeriggio si darà al via alle consultazioni per valutare la possibilità di un nuovo esecutivo. Non è esclusa la possibilità di un Conte ter.

Il Presidente Mattarella ha invitato il Governo a rimanere in carica per occuparsi da quelli che sono gli  affari correnti del paese.

Si cerca ora di capire se ci sono i numeri per un governo solido, che possa governare il paese con stabilità e continuità.

Le forze politiche sono, ovviamente, di opinioni contrarie e avverse.

Il M5s rinnova il suo sostegno e la fiducia nella persona di Giuseppe Conte, che vedono unica personalità che possa portare il paese avanti  in questo delicato momento storico. Bisogna ora, per loro, cercare solo di allargare a quelli che già la scorsa settimana erano stati definiti costruttori o responsabili. Anche il Pd sottolinea la volontà di andare avanti con Conte, sostenendo però la necessità di rilanciare l’azione di governo , una necessità già sottolineata anche prima di questa crisi che, secondo gli esponenti del partito democratico resta incomprensibile.

Ancora poco chiara la posizione di Italia Viva, che pur non escludendo la possibilità di appoggiare un nuovo esecutivo, mantiene le sue riserve sulla figura dell’ex premier. Di fatto restano le obbiezioni sollevate prima delle dimissioni delle ministre Bellanova e Bonetti.

Da Forza Italia piena fiducia nella figura del Presidente Mattarella. Il Leader del Carroccio, Matteo Salvini, sottolinea con determinazione il no del centro destra al Conte Ter. In generale il centro destra chiede che, in ogni caso, la crisi si risolva in breve tempo e che si dia al paese un governo stabile e coeso.

Dall’Europa, il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer, dice di «seguire gli sviluppi in Italia. Non commentiamo mai sugli sviluppi politici nazionali. Siamo ansiosi di continuare a lavorare con le autorità italiane sulle molte questioni che affrontiamo insieme e le iniziative che abbiamo intrapreso in questo periodo difficile».

Ultimi articoli