Conferenza: Giornata Memoria, Lezione con alunni

Domani 1 febbraio ore 10.30 Conferenza sulla giornata della Memoria presso la sala della Fondazione Studi F. De Martino

Elena Miccio 21secoloSettimana della Memoria
Settimana della Memoria
Dopo l’apertura dello Sportello di ascolto e contrasto alle fragilità, una delle attività proposte dal Laboratorio di Sociologia “Sudcosciente”, diretto da Francesa Piccolo, sociologa e formatrice, si terrà domani, venerdì 1 febbraio, in occasione del gennaio dedicato alla Memoria, il primo degli appuntamenti delle conferenze aperte alla città, dedicata al ricordo dell’Olocausto e alle riflessioni sui linguaggi e la propaganda dell’odio discussa con gli studenti e gli esperti.

La FONDAZIONE “F. DE MARTINO” interconnesso con il LABORATORIO DI SOCIOLOGIA LNS-ASI, “SUD COSCIENTE”, il giorno venerdì 1 febbraio 2019 ore 10.30 presso la sala conferenze della Fondazione Studi F. De Martino, V Municipalità del Comune di Napoli, via R. Morghen 84, piano 1, si terrà una Conferenza dedicata alla giornata della Memoria, ove, il Laboratorio di Sociologia e Ricerca Sociale “Sud Cosciente” direttore Francesca Piccolo; invitano gli interessati a prendere parte alla Conferenza sulla “Giornata dedicata alla Memoria” in cui si svolgerà una Lezione interattiva con gli studenti delle scuole sulle parole dell’odio razziale.

La conferenza è dedicata al Giorno della Memoria, di cui è trascorsa da poco la ricorrenza storica, un momento dove ogni anno si ricordano le vittime dell’Olocausto e che ci consegna l’occasione per parlare del significato di Shoah ma anche di riflettere sui linguaggi dell’odio razziale. In questo appuntamento proveranno gli addetti ai lavori, con gli studenti ad approfondire l’argomento dalle angolazioni più vicine al nostro quotidiano, partendo dal lessico usato nei linguaggi che hanno strutturato la narrazione di un olocausto. La lezione interattiva con gli studenti si animerà con l’ausilio della Bioetica aprendo spunti di discussione, con testi e  poesie per supportare brevi considerazioni sul vocabolario del nazifascismo. La Giornata della Memoria, dunque, non finisce ma continua ad avere il suo  compito: quello di ricordare, per far sì che nessuno dimentichi l’orrore dell’Olocausto, ma anche per offrire l’opportunità di riconsiderare la grammatica e i linguaggi propri della violenza, dell’odio e tutti gli elementi della narrazione di un eccidio, come quello della Shoah.

Interverranno: Prof. Francesco Eriberto D’Ippolito, Docente di Diritto e delle Istituzioni politiche presso il Dipartimento di Scienze Politiche J. Monet, Università della Campania “Luigi Vanvitelli” – direttore del centro studi Fondazione F. De Martino. Saluti del Presidente della V Municipalità arch. Paolo De Luca.

La Dott.ssa Valentina Barberino, Assessore V Municipalità del Comune di Napoli deleghe alle Politiche Attive, sociali, giovanili della casa e della famiglia, Sport, salute e servizi sanitari, legalità.

Dott.ssa Elena De Gregorio, Assessore V Municipalità del Comune di Napoli delega scuola e politiche educative; Prof.ssa, Gina Melillo, Bioeticista- Rettore dell’Università UNIPEGASO e Direttore del Centro Euromediterraneo di LifeLong Learning; Prof.ssa Pina Iommelli – Esperta di bioetica nella Scuola- advisor UNESCO.

Prenderanno parte gli studenti delle scuole superiori di Napoli; ISIS “Giustino Fortunato” accompagnati dai docenti.

Gli interventi saranno animati con la lettura di brani letti da Francesca Piccolo e M. Paola Barone – Laboratorio SudCosciente. 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO