4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

Mercato: la settimana decisiva.

L' ultima settimana di calcio mercato,sarà scoppiettante, oppure in linea con il suo andamento lento?

Da non perdere

Sotto i dardi impetuosi del sole, ancora alle prese con i piaceri intensi dell’estate, gli italiani iniziano a farci la bocca al calcio vero, con le prime sfide ufficiali di Coppa Italia che vede scendere in campo le compagini di serie A. Faranno da prologo al prossimo week end e all’attesissima prima giornata di campionato, che porrà fine a questa sessione estiva di calcio mercato. È stato l’ultimo, un mercato poco entusiasmante, tenuto in piedi più dall’abilità degli specialisti dell’informazione che dalle reali intenzioni/fatti dei vari dirigenti delle nostre squadre. I fatti hanno confermato, finora, con puntualità che le grosse operazioni sono rimaste in embrione, anche su scala internazionale -vedi Neymar- e per quanto riguarda la italiane, l’unico passaggio significativo si è limitato all’acquisto del belga Lukaku, che dal Manchester United è passato all’ Inter per la “modica” cifra di ottanta milioni di euro. Ci aspettavamo un effetto stimolante di questa operazione sul giro di punte che sarebbe dovuto partire dalla firma di Romelu per la beneamata, ma la realtà ci ha detto che la voglia di smobilitazione dei vari Dzeko, Mandzukic, Dybala, Higuain, James Rodriguez ed Icardi, solo per fare qualche nome, era davvero misera se è vero, come è vero che sono ancora, ognuno al proprio posto. La settimana che chiuderà le compravendite metterà  a serio rischio la volontà di questi irriducibili di voler restare in paradiso a dispetto dei santi anche se, per la verità, alcuni di loro sembrano aver ottenuto il beneplacito dai loro club. Un caso a parte possiamo definire Edin Dzeko che dato per scontato milanese, sponda nerazzurra, ha invece rinnovato con la Roma, mettendo nei guai Antonio Conte, che sognava il tandem con “mister 80” , mentre i tre, super attaccanti juventini sembrano sempre più somigliare alle tre figlie della “sora Camilla”, che tutti vogliono è nessuno se li piglia. La triste conseguenza di queste permanenze in bianconero la pagherà il “ripudiato” Mauro Icardi, che dovrà farsene una ragione del suo mancato approdo alla corte di Ronaldo e che al netto di grandi stravolgimenti dovrebbe “accontentarsi” di passare sotto le sapienti mani di Carlo Ancelotti che in questo caso avrebbe proprio tutto per insidiare la dittatura della vecchia signora. Comunque, non siate impazienti, sapremo tutto tra sette giorni, anche il destino “Real” di James il colombiano; è stato dato al Napoli per così tanto tempo che ce ne siamo affezionati. A prescindere, auguriamo una buona annata pure a lui.


image_pdfimage_print

Ultimi articoli