4shared
24.1 C
Napoli
giovedì, 23 Settembre 2021

Claparède: ideatore del funzionalismo

Secondo Claparède il bambino deve sentirsi libero di costruire la sua identità rispettando i suoi bisogni e interessi.

Da non perdere

Edouard Claparède fu un pedagogista e psicologo svizzero, il quale si specializzò in neurologia.

Egli ha ideato il funzionalismo, ovvero una teoria biologica e funzionale della psiche.

Secondo Claparède lo studio dello sviluppo mentale è alla base del rinnovamento della scuola e dell’educazione.

Questa idea è alla base delle sue opere principali ovvero:

  • “Psicologia del fanciullo e pedagogia sperimentale”. (1905)
  • “La scuola su misura”. (1920)
  • “L’educazione funzionale”. (1931)

Pertanto, Claparède sostiene che l’attività educativa deve essere fondata sullo studio psicologico delle fasi dello sviluppo infantile.

Infatti, egli basa i suoi studi sull’interazione tra psiche e necessità ambientali perchè afferma che l’organismo si adatta alle richieste dell’ambiente e apprende tramite i processi mentali, cioè le funzioni.

Dunque, l’educazione funzionale deve vertere sui bisogni, che nascono dall’interazione dell’individuo con l’ambiente e dagli interessi che ne derivano.

In particolare, la vita psichica è una funzione generale di adattamento  di un organismo all’ambiente.

Quindi, Claparède sottolinea le leggi fondamentali  dello sviluppo che devono essere usate dall’educatore per rintracciare le modalità di sviluppo di interessi e bisogni dell’allievo.

Tali leggi fondamentali sono cinque: la legge della successione genetica, dell’esercizio genetico-funzionale, dell’adattamento funzionale, dell’autonomia funzionale e dell’individualità.

 A tal proposito, secondo Claparède il bambino deve sentirsi libero di costruire la sua identità rispettando i suoi bisogni e interessi.

Tale concetto per Claparède deve essere alla base del sistema educativo.

Quindi, l’educazione deve iniziare dai bisogni del bimbo per contribuire a pieno alla realizzazione della formazione completa dell’individuo.

Dunque, l’educatore è non solo uno stimolatore degli interessi, ma soprattutto una guida per il processo educativo degli alunni.

Di conseguenza, gli alunni tramite una ricerca personale ricavano le conoscenze necessarie per orientarsi nella vita del futuro.

Altre teorie pedagogiche importanti sono:

  • il metodo globale di Ovide Decroly.
  • L’attivismo di John Dewey.
  • Il metodo Montessori.
  • La pratica educativa delle sorelle Rosa e Carolina Agazzi.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli