12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Clamoroso ritrovamento in una chiesa di Pietradefusi

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

Una clamorosa scoperta ha sconvolto la cittadina di Pietradefusi, in provincia di Avellino. Un gruppo di cittadini volontari, per dare il benvenuto al nuovo parroco, ha deciso di pulire i locali del Santuario della Madonna dell’Arco e, fra una marea di rifiuti, hanno trovato ossa umane. È subito scoppiato il mistero in paese: di chi sono quei resti? Il vecchio parroco sapeva dell’esistenza di queste ossa nella parrocchia?

IvanaLeo_21secolo_Panorama Pietradefusi
Panorama Pietradefusi

Pietradefusi è un comune di circa 200mila abitanti situato fra le provincie di Avellino e Benevento, un paesone  dove si conoscono tutti ed ognuno sa tutto di tutti. Un luogo in cui si può ancora uscire e lasciare le chiavi vicino alla porta, dove la religione è un elemento di coesione importante fra i cittadini ed il parroco detta legge quanto il sindaco. Proprio per fare onore alla nuova figura che arrivava in paese e fargli trovare una delle più importanti chiese cittadine, il Santuario della Madonna dell’Arco, in condizioni igieniche accettabili, un gruppo di volontari nell’intento di pulire la chiesa ha fatto l’assurda scoperta dei resti umani. Primo indiziato il vecchio parroco. Sapeva? Ha degli scheletri nell’armadio? Di chi sono quelle ossa?

Una vicenda che sembra essere stata scritta dal migliore autore giallista è realtà. Un gran grattacapo per le autorità competenti è iniziato. Nel frattempo nel paese è mistero, ma tutti vogliono scoprire la verità e soprattutto se ci sia del marcio dietro tutta questa storia. Si attendono futuri sviluppi.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli